Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

 

Pubblicazioni

Posizioni del sindacato

     

A Palazzo Chigi firmata un'intesa per il rilancio dei settori della conoscenza

Sospeso lo sciopero del 17 maggio, prosegue la raccolta firme contro la regionalizzazione. Comunicato SNALS Confsal, FLC CGIL, CISL FSUR, Federazione UIL Scuola RUA, Gilda-Unams >>> IL TESTO DELL'INTESA CON IL GOVERNO
Argomenti trattati: Comunicato congiunto, intesa, Governo,
     

Serafini (Snals): quasi mezzanotte, la nostra delegazione rimane qui a Palazzo Chigi in attesa del Premier.

Vogliamo sentire dalla viva voce del Presidente del Consiglio quali sono le eventuali proposte che porterà al tavolo. Proposte che poi andremo ad esaminare e ad approfondire con il Ministro Bussetti. Vogliamo vedere delle proposte vere e scritte, perchè vogliamo dare risposte serie alla base
Argomenti trattati: Comunicati Stampa - Dichiarazioni,
22/4

TFA sostegno, tre atenei annullano i test

Le dichiarazioni del segretario generale SNALS Elvira Serafini su LaRepubblica.it e OrizzonteScuola; La procedura di selezione del nuovo ciclo dovrà essere affidata al ministero dell'istruzione con una prova nazionale unica lasciando alle università esclusivamente l'espletamento dei corsi
17/4

Scuola. Prova preselettiva per l'accesso al TFA sostegno

Serafini (Snals-Confsal): "Chiediamo intervento Miur per sanare le criticità. Per il nuovo ciclo, al Miur la prova nazionale e all'Università i corsi"
13/4

DDL CONCRETEZZA, ULTERIORI VESSAZIONI A CARICO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI

L'approvazione alla Camera del disegno di legge che prevede la rilevazione della presenza in servizio dei dirigenti scolastici tramite telecamere, impronte digitali o lettura dell’iride, è davvero l’ultima goccia che fa traboccare il vaso.

Interviste

Serafini (SNALS): aumenti stipendiali sostanziali, concorsi riservati per precari, stop regionalizzazione o sciopero

Intervista su Orizzonte Scuola. Aumento sostanziale degli stipendi, valorizzazione del personale Ata, riconoscimento concreto per il personale precario e stralcio radicale dell'istruzione dai progetti di regionalizzazione. Solo a queste condizioni lo Snals potrebbe rivedere la propria posizione in merito alla proclamazione dello sciopero della scuola indetto per il 17 maggio
<>