Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

Home > 22-10-1998 n° - Accordi

22-10-1998 n° - Accordi

Accordo su integrazioni e modificazioni al CCNL quadro del 7.8.1998 per la costituzione delle rappresentanze sindacali unitarie per il personale dei comparti delle pubbliche amministrazioni e per la definizione del relativo regolamento elettorale
COMPARTO DEL PERSONALE DELLE

COMPARTO DEL PERSONALE DELLE  REGIONI E DELLE AUTONOMIE LOCALI

 

ACCORDO su INTEGRAZIONI E MODIFICAZIONI AL CCNL QUADRO DEL 7.8.1998 PER LA COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE PER IL PERSONALE DEI COMPARTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E PER LA DEFINIZIONE DEL RELATIVO REGOLAMENTO ELETTORALE

 

 

Data: 22/10/1998

 

- Premesso che in data 7.8.1998 é stato sottoscritto il CCNL quadro per la costituzione delle rappresentanze sindacali unitarie per il personale dei comparti delle pubbliche amministrazioni e per la definizione dei relativo regolamento elettorale;

 

- che con il citato CCNL si è attuato  l'art. 47 del decreto legislativo 3 febbraio 1993 n.29 e sue successive modificazioni, recante norme sulla elezione ed il funzionamento degli organismi di rappresentanza sindacale unitaria del personale;

 

- considerato che l'art. 2 comma 5 lettere a, b, c, d, del suddetto CCNL consente di modificare o integrare con accordi di comparto alcuni punti dello stesso;

 

- che nel comparto Regioni-Enti Locali la materia era già stata regolamentata con protocollo di intesa del 26.5.1994;

 

- al fine di assicurare l'elezione generalizzata delle R.S.U., garantendo a tutti i dipendenti il diritto alla rappresentanza sindacale,

 

si conviene

 

di integrare e modificare l'accordo quadro come di seguito.

 

 

1. NUMERO DEI COMPONENTI

 

Il numero dei  componenti la RSU , é pari a:

a)- negli enti fino a 15 dipendenti 1 unità;

   - negli enti da 16 a 200 dipendenti 3 unità.

Tale ultimo numero, in presenza di articolazioni in più uffici aventi funzioni operative diversificate e di rilevante presenza di professionalità diversificate o altamente qualificate, è elevato ed articolato nel modo seguente:

 

- negli enti da   16 a   60 dipendenti  a  4 unità;

- negli enti da   61 a 100 dipendenti  a  5 unità;

- negli enti da 101 a 150 dipendenti  a  7 unità;

- negli enti da 151 a 200 dipendenti  a  9 unità;

 

 

b) tre componenti ogni 300 o frazione di 300 dipendenti, negli Enti che occupano un numero di  dipendenti superiore a 200 e fino a 3.000 in aggiunta al numero di cui alla precedente lettera a), calcolati sul numero di dipendenti eccedente i 200;

 

c) tre componenti ogni 500 dipendenti o frazione di 500 dipendenti negli enti di maggiore dimensione, in aggiunta al numero di cui alla precedente lettera b), calcolati sul numero di dipendenti eccedente i 3.000.

 

 

2.Calendario delle votazioni

 

Per le Regioni e per gli altri enti del comparto con più di 4000 dipendenti, le votazioni hanno inizio alle ore 12 del 23.11.1998 e terminano il 25.11.1998, fermo rimanendo, agli effetti del servizio prestato, quanto previsto dall’art.7, comma 3, parte II del CCNL quadro.

 

 

 

DICHIARAZIONE A VERBALE n.1

 

Il Coordinamento sindacale Autonomo, dopo l’esame dell’ipotesi di preintesa su integrazioni e modificazioni al CCNL quadro per le RSU, esprime ampia riserva sulla mancata previsione di specifici Collegi Elettorali di cui all’art. 2, comma 5, lettera c) dell’accordo collettivo quadro in materia sottoscritto  in data 7.8.1998.

Tale riserva si giustifica maggiormente per il fatto che il numero dei componenti delle RSU è stato incrementato anche allo scopo di garantire la rappresentanza delle elevate professionalità indicate all’art. 1 comma 3 del D. Lgs. n. 396/97.

 

per  il Coordinamento Sindacale Autonomo

 

 

 

DICHIARAZIONE A VERBALE n. 2

 

Il DICCAP/CONFSAL esprime la propria ferma contestazione contro l’istituzionalizzazione delle RSU finalizzata alla sterilizzazione delle RSA, riservandosi ogni inziativa di contrasto di un siffatto ruolo delle RSU ed in particolare ogni impugnativa nelle competenti sedi delle norme del DPR 396/97 che, prive dell’occorrente legittimazione di una delega legislativa conforme alle regole della Costituzione, assegnano alla contrattazione anche il potere di “disciplinare le modalità con le quali la RSU esercita in via esclusiva i diritti di informazione e di partecipazione riconosciuti alle RSA.

 

DICCAP/CONFSAL

 

 

DICHIARAZIONE A VERBALE n. 3

 

Il DICCAP/CONFSAL esprime la propria ferma contrarietà all’allargamento dei componenti delle RSU motivato dalla presenza del personale tecnico in carenza di garanzie certe che i posti aggiunti vengano poi riservati a tale personale.

 

DICCAP/CONFSAL

 

Scadenze di: dicembre 2022
<>