Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

Home > 11-04-2011 n° - Intese - Protocolli

11-04-2011 n° - Intese - Protocolli

Protocollo per la definizione del calendario delle votazioni per il rinnovo delle rappresentanze unitarie del personale dei comparti - tempistica delle procedure elettorali
PROTOCOLLO PER LA DEFINIZIONE DEL CALENDARIO DELLE VOTAZIONI PER IL RINNOVO DELLE RAPPRESENTANZE UNITARIE DEL PERSONALE DEI CO

 

PROTOCOLLO PER LA DEFINIZIONE DEL CALENDARIO DELLE VOTAZIONI PER IL RINNOVO DELLE RAPPRESENTANZE UNITARIE DEL PERSONALE DEI COMPARTI

 

TEMPISTICA DELLE PROCEDURE ELETTORALI

 

In data 11 aprile 2011, alle ore 15.30, presso la sede dell'ARAN ha avuto luogo l'incontro tra:

 

 

L'ARAN:

nella persona del Commissario Straordinario – Cons. Antonio Naddeo        (firmato)

 

ORGANIZZAZIONI SINDACALI

 

CONFEDERAZIONI SINDACALI

 

-

-

CGIL

firmato

-

-

CISL

firmato

-

-

UIL

firmato

-

-

CISAL

firmato

-

-

CONFSAL

firmato

-

-

CGU

firmato

-

-

CSE

firmato

-

-

RDB CUB

non firmato

-

-

USAE

firmato

 

La riunione ha per oggetto la definizione del calendario e della tempistica per le elezioni per le rappresentanze sindacali unitarie del personale dei comparti del pubblico impiego ai sensi dell' Accordo quadro del 7 agosto 1998.

Al termine della riunione le parti sottoscrivono il seguente protocollo:

 

 

PROTOCOLLO PER LA DEFINIZIONE DEL CALENDARIO DELLE VOTAZIONI PER IL RINNOVO DELLE RAPPRESENTANZE UNITARIE DEL PERSONALE DEI COMPARTI

TEMPISTICA DELLE PROCEDURE ELETTORALI

 

 

Premessa

 

L’elezione delle RSU costituisce la massima espressione democratica della volontà dei lavoratori e, pertanto, le parti ritengono indispensabile procedere al rinnovo delle stesse nel più breve tempo possibile.

Inoltre, i lavoratori, mediante l’elezione diretta dei propri rappresentanti nella sede di posto di lavoro, contribuiscono a conferire rappresentatività alla sigla sindacale prescelta.

Infatti, agli esiti delle elezioni RSU è ancorato l’accertamento della rappresentatività sindacale attraverso il quale vengono individuate le OO.SS. e le Confederazioni da ammettere alle trattative nazionali per i singoli periodi contrattuali.

Per tale ragione, affinché la competizione elettorale offra adeguate garanzie di trasparenza, appare opportuno delineare a priori l’ambito entro il quale i voti espressi dai lavoratori esplicheranno i propri effetti ai fini della rappresentatività. In caso contrario verrebbe negato al lavoratore il diritto di conoscere tutti gli elementi necessari per una consapevole espressione di voto.

Ciò, peraltro, risulta in linea con il disposto dell’art. 65 del d.lgs. n. 150 del 2009, il quale espressamente prevede che il rinnovo degli organismi di rappresentanza negoziale si svolgerà con riferimento ai nuovi comparti di contrattazione ed allo stesso tempo, in via eccezionale, proroga le RSU al momento in carica onde garantire adeguata rappresentanza sui luoghi di lavoro.

 

 

Art. 1

 

1. Le parti si impegnano ad avviare un intenso percorso negoziale finalizzato alla definizione degli ambiti entro cui effettuare il rinnovo delle RSU.

 

2. Tale percorso si articola:

1.       nella revisione delle “disposizioni particolari”- art. 19 del “CCNQ sulle modalità di utilizzo dei distacchi, aspettative e permessi nonché delle altre prerogative sindacali” del 7 agosto 1998;

2.       nella modifica dell’“Accordo collettivo quadro per la costituzione delle RSU per il personale dei comparti delle pubbliche amministrazioni e per la definizione del relativo regolamento elettorale” del 7 agosto 1998;

3.       nella conclusione del CCNQ di definizione dei nuovi comparti di contrattazione.

 

3. Immediatamente dopo la firma del CCNQ di cui al comma 2, punto 3, le parti si incontreranno per definire il calendario dettagliato delle votazioni che si terranno, in ogni caso, tre mesi dopo la suindicata sottoscrizione del CCNQ in parola.

 

 

Art. 2

Clausola di garanzia

 

1. Salvo quanto previsto all’art. 1, comma 3, qualora il CCNQ di definizione dei nuovi comparti alla data del 12 dicembre 2011 non sia stato ancora sottoscritto, le procedure elettorali si svolgeranno, in tutti i comparti di contrattazione rappresentati dall’ARAN, con la tempistica di seguito indicata:

 

 

19 gennaio 2012

annuncio delle elezioni e contestuale inizio della procedura elettorale

20 gennaio 2012

messa a disposizione, da parte delle Amministrazioni, dell'elenco generale alfabetico degli elettori e consegna della relativa copia a tutte le organizzazioni sindacali che ne fanno richiesta. Inizio contestuale della raccolta delle firme per la presentazione delle liste

30 gennaio 2012

termine per l'insediamento della Commissione elettorale

3 febbraio 2012

termine per la costituzione formale della Commissione elettorale

8 febbraio 2012

termine per la presentazione delle liste elettorali

24 febbraio 2012

affissione delle liste elettorali all'albo dell’amministrazione

5 – 7  marzo 2012

votazioni

8 marzo 2012

scrutinio

8-15 marzo 2012

affissione risultati elettorali all’albo dell’amministrazione

16 - 21 marzo 2012

invio, da parte delle Amministrazioni, del verbale elettorale finale all’ARAN

 

2. Le parti concordano di incontrarsi in tempo utile per definire gli ulteriori dettagli procedurali (termine per la mappatura delle sedi elettorali, accordi integrativi di comparto, ecc.) anche alla luce delle eventuali modifiche operate ai sensi dell’art. 1 del presente protocollo.

 

 

 

Scadenze di: dicembre 2022
<>