Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

Home > 06-02-2013 n° 845 - Min. Istruzione, (Università e Ricerca)

06-02-2013 n° 845 - Min. Istruzione, (Università e Ricerca)

Nota 6 febbraio 2013, n. 845
Attività di avviamento alla pratica sportiva e Giochi Sportivi Studenteschi a.s. 2012/2013
MIUR _ Minis tero dell 'Istruzione dell'Università e, della Ricerca

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo Studente, I’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ufficio V

 

 

Prot. 845

6 febbraio 2013

Destinatari

 

Allegati

 

 

OGGETTO: Attività di avviamento alla pratica sportiva e Giochi Sportivi Studenteschi a.s. 2012/2013.

 

 

In data 12 dicembre 2012 l'ARAN e le 00.SS. hanno sottoscritto una ipotesi di CCNL relativo al comparto scuola per il reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all'art. 8, comma 14, del decreto legge n. 78/2010, convertito dalle Legge n. 122/2010 e dell'art. 4, comma 83, della legge n. 183/2011.

Tra le disposizioni della citata ipotesi contrattuale, per quanto riguarda le risorse annualmente destinate al finanziamento delle ore eccedenti l'orario obbligatorio settimanale reso dal personale insegnante di educazione fisica per la realizzazione dei progetti di avviamento alla pratica sportiva, di cui all' art. 87 del CCNL 29/11/2007, è stata prevista una riduzione di 11,65 milioni di euro per l'anno 2012 e di 15,50 milioni di euro a decorrere dall' anno 2013 a valere sul fondo di 60 milioni di euro.

Tenendo conto che non è ancora stato perfezionato definitivamente il CCNL in questione, ma in considerazione dell'ormai inoltrato avanzamento dell' anno scolastico, il 30 gennaio c.a. il MIUR e le 00.SS. hanno ritenuto opportuno siglare un'Intesa che ha stabilito le modalità di assegnazione dei fondi per l'a.s. 2012/13 e di un acconto per tutte le voci che compongono il Fondo per il Miglioramento dell'Offerta Formativa (MOF).

Alla luce di quanto sopra, per quanto concerne le attività complementari di educazione fisica, il finanziamento determinato dall'Intesa per l'anno scolastico 2012/13 è complessivamente di 41,35 milioni di euro, importo che deriva dall'intera quota di 8,35 milioni di euro del periodo settembre/dicembre 2012 e da 33,00 milioni di euro, quota riferita al periodo gennaio/ agosto 2013.

L'importo dell'acconto dedicato alle attività in oggetto è stato stabilito in 24,85 milioni di euro, cifra ottenuta dalla somma relativa alla quota dei 4/12 dell'anno 2012 (8,35 milioni) e dal 50% della quota per il periodo gennaio/agosto 2013 (16,50 milioni). Detto acconto è stato ripartito in € 24,25 milioni per i progetti di avviamento alla pratica sportiva e 0,6 milioni per le ore eccedenti rese dai coordinatori territoriali di educazione fisica.

L'importo di 24,25 milioni verrà ripartito tra le Istituzioni scolastiche secondo il parametro di € 127,00 per classe in organico di diritto. Con il perfezionamento dell' ipotesi di CCNL di cui agli inizi, farà possibile assegnare alle Istituzioni scolastiche per l'a.s. 2012/13 il restante 50% del periodo gennaio/agosto 2013, che ad oggi viene quantificato in 16,50 milioni di euro.

Le scuole, pertanto, dovranno per il momento progettare l'attività sulla base dell' acconto che potrà essere loro assegnato, ovvero € 127,00 per classe in organico di diritto, prevedendo però una possibile integrazione del budget di acconto nei limiti sopra ipotizzati, che sarà loro comunicata appena possibile dalla competente D.G. per la politica finanziaria e per il bilancio.

L'intesa prevede, altresì, che gli Istituti scolastici facciano pervenire al competente Ufficio Scolastico Regionale entro e non oltre il 18 febbraio 2013 i progetti approvati da ciascuna scuola, con l'indicazione della risorsa prevista per ciascun progetto, fermo restando il limite della risorsa assegnabile a ciascuna scuola secondo il parametro predetto (€ 127,00 per classe in organico di diritto).

Nel corrente anno scolastico, in considerazione dei tempi ristretti e per facilitare il lavoro di progettazione delle scuole e del successivo monitoraggio degli Uffici Scolastici Regionali per il tramite dei coordinatori territoriali di educazione fisica e sportiva, le comunicazioni di cui sopra dovranno essere inviate dalle scuole agli UU.SS.RR. attraverso il sito internet progettato dal MIUR http://www.giochisportivistudenteschi.it/ predisposto per un utilizzo semplice ed intuitivo. La funzione utile per la comunicazione di adesione all' attività di avviamento alla pratica sportiva e all'iscrizione ai G.S.S. sarà attiva dal 7 al 18 febbraio 2013. Ulteriori perfezionamenti relativi ai G.S.S. saranno resi possibili anche dopo il 18 febbraio c.a.

Sul sito è stata predisposta una guida esplicativa della procedura da seguire; eventuali problemi che dovessero verificarsi possono essere segnalati al seguente indirizzo di posta elettronica: info@giochisportivistudenteschi.it La risorsa effettivamente assegnata alla scuola sarà pertanto pari a quella corrispondente ai progetti comunicati agli UU.SS.RR., ovviamente nel limite del totale assegnabile determinato, come più volte detto, nella misura pari ad € 127,00 per il numero di classi in organico di diritto. La Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio provvederà a comunicare la risorsa assegnata secondo il criterio sopra descritto, mediante il consueto avviso di assegnazione finanziaria.

L'eventuale differenza tra la risorsa assegnabile e quella effettivamente assegnata costituisce" economia" il cui impiego sarà oggetto di specifica intesa sindacale a livello nazionale.

Con riguardo alla quota in acconto di € 0,6 milioni per la remunerazione delle ore eccedenti prestate dai coordinatori di educazione fisica, detto acconto è ripartito tra le scuole di titolarità dei 101 coordinatori, cioè 5.940,00 euro per coordinatore.

Si evidenzia che, come per i passati anni scolastici, l'assegnazione e l'erogazione delle risorse finanziarie alle singole Istituzioni scolastiche sarà curata dalla Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio.

 

 

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI

 

I Giochi Sportivi Studenteschi, organizzati dal MIUR con la collaborazione del C.O.N.I., del C.I.P., delle Federazioni sportive e degli Enti locali sono riservati agli studenti del primo ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di primo grado) e del secondo ciclo di istruzione delle scuole statali e paritarie, regolarmente iscritti e frequentanti. L'adesione delle scuole ai GSS è subordinata alla costituzione dei Centri Sportivi Scolastici previsti dalle Linee Guida emanate dal Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca in data 4 agosto 2009, fermo restando che attività di avviamento alla pratica sportiva potranno essere comunque svolte anche dalle Istituzioni scolastiche che non adottano tale formula organizzativa e che pertanto non partecipano ai GSS.

Alla presente nota viene allegato il progetto tecnico che pur prevedendo, in nome della continuità e di una programmazione certa, la realizzazione di tutte le fasi dei Giochi, da quella di Istituto a quelle Nazionali, deve però tenere conto del sensibile ritardo nell' avvio delle attività per il corrente anno scolastico, determinato da quanto sopra esposto. Per questo motivo viene lasciato ampio margine discrezionale alle Commissioni Organizzatrici Regionali di progettare le attività che si possono concretamente realizzare sul territorio, in considerazione dei tempi ristretti e delle risorse economiche disponibili. Sarà cura della Scrivente Direzione generale comunicare, appena possibile, le determinazioni prese in accordo con il CONI, il CIP e le Federazioni sportive in merito alle attività di carattere nazionale.

Si ringrazia della collaborazione Allegati: progetto tecnico

 

 

IL DIRETTORE GENERALE

Giovanna Boda

 

 

Allegati: progetto tecnico

 

 

Destinatari

 

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici

Regionali

LORO SEDI

 

Al Dipartimento istruzione - Provincia Autonoma di

TRENTO

 

Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia

di

BOLZANO

 

All'Intendente Scolastico per la Scuola in

lingua tedesca

BOLZANO

 

All'Intendente Scolastico per le Località

Ladine

BOLZANO

 

Al Sovrintendente degli studi per la Regione

Valle D'Aosta

AOSTA

 

e, p.c.

 

Al Comitato Olimpico Nazionale Italiano

Stadio Olimpico - Tribuna Tevere

ROMA

 

Al Comitato Italiano Paralimpico

Via Flaminia Nuova

ROMA

 

Ai Coordinatori territoriali di Educazione Fisica

LORO SEDI

 

Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche

di ogni ordine e grado

 

Scadenze di: agosto 2022
<>