Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Documento del Coordinamento Nazionale scuola dell'infanzia sulle indicazioni per il curricolo

Documento del Coordinamento Nazionale scuola dell'infanzia sulle indicazioni per il curricolo

Documento del Coordinamento Nazionale

Documento del Coordinamento Nazionale scuola dell’infanzia sulle indicazioni per il curricolo

Riportiamo di seguito il documento del Coordinamento Nazionale.

 

Il Coordinamento Nazionale per le politiche dell’infanzia e della sua scuola incontra al MIUR il nucleo redazionale per la revisione delle Indicazioni per il Curricolo

 

L'incontro richiesto   dal Coordinamento nazionale per le politiche dell'infanzia e della sua scuola sulle Indicazioni  per il curricolo nella scuola dell'infanzia si e' svolto il primo giugno 2012.

Il direttore  per gli ordinamenti, Carmela Palumbo e l'ispettore Giancarlo Cerini hanno illustrato le linee essenziali del nuovo documento e le procedure per la sua introduzione nel sistema scolastico. Sul documento potranno essere forniti dalle scuole contributi entro il 30 giugno 2012. Il Coordinamento ha presentato alcune iniziali osservazioni, apprezzando la scelta di fondare le nuove indicazioni su quelle del 2007, per la maggiore coerenza  con le pratiche pedagogiche maturate nella lunga e qualificante  tradizione  della scuola dell'infanzia.  Va  considerata positivamente  la centralità del bambino quale protagonista dei processi di sviluppo continuo del curricolo dai tre ai quattordici anni, ma resta da compiere un ulteriore passaggio che colleghi il primo ciclo di istruzione al biennio obbligatorio del secondo,  in ottica  tre -sedici.   L'organismo ha  rimarcato la scarsità del tempo messo a disposizione delle scuole per una riflessione ponderata, insieme alla necessità di misure di accompagnamento  che, con diverse azioni di supporto, dalla formazione degli insegnanti ad un piano di ricerca azione, consenta un reale coinvolgimento attivo delle scuole  nei processi di attuazione. In tale contesto l'organismo si è  impegnato a  trasmettere a breve un proprio articolato contributo ed a valutare la possibilità di promuovere un focus di riflessione con gli insegnanti.

 

 

Scadenze di: luglio 2019