Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Fondo Espero Comunicazione periodica anno 2011

Fondo Espero Comunicazione periodica anno 2011

Argomenti trattati: Fondo ESPERO,
Comunicato agli associati

Fondo Espero: Comunicazione periodica anno 2011 - Comunicato agli associati

Il Fondo ESPERO, con lettera del 27 febbraio 2012, protocollo 1667, ha comunicato alla COVIP l’intenzione di avvalersi delle procedure informatiche del Ministero dell’Economia e delle finanze per rendere disponibile esclusivamente in modalità on line la comunicazione periodica agli iscritti relativa all’anno 2011.

Al fine di garantire una corretta e tempestiva informazione agli associati, il Fondo ha richiesto alla COVIP la proroga al 30 aprile p.v. del termine per l’invio della suddetta comunicazione periodica.

Pertanto, trascriviamo un breve comunicato, presente nell’home page del sito del Fondo,  per informare gli associati sulla proroga richiesta nonché sull’iniziativa progettuale avviata nell’intento di incentivare l’utilizzo dei servizi digitali nel quadro di modernizzazione della pubblica amministrazione:

 

COMUNICATO AGLI ASSOCIATI

 

Si informa che in data odierna il Fondo Espero ha richiesto alla COVIP (Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione) la proroga al 30 aprile per l’invio della comunicazione periodica agli iscritti per l’anno 2011.

Detta proroga è necessaria a causa dell’esigenza di informare gli associati, le istituzioni scolastiche e i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali sul nuovo progetto di dematerializzazione della suddetta comunicazione che, dall’anno in corso, sarà resa disponibile ai dipendenti pubblici esclusivamente in modalità on line, accedendo  al portale Stipendi PA tramite la procedura di autenticazione prevista  dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – Service Personale Tesoro – per l’accesso ai documenti stipendiali (cedolino, Cud e modello 730)

 

Roma, 19 marzo  2012

 

Si allegano la lettera del 27 febbraio 2012 prot. 1667 e la lettera del 19 marzo 2012 prot. n. 2520.

 

Scadenze di: febbraio 2024