Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > AGIDAE - Incontro del 12 aprile 2011 - O.d.g.

AGIDAE - Incontro del 12 aprile 2011 - O.d.g.

Argomenti trattati: Scuole non Statali,
1) Commissione Paritetica Nazionale: interpretazione autentica articolo 23.1 lettera A comma 1.
2) Modello di accordo territoriale/aziendale per la detassazione delle componenti salariali accessorie.

1) Commissione Paritetica Nazionale: interpretazione autentica articolo 23

1) Commissione Paritetica Nazionale: interpretazione autentica articolo 23.1 lettera A comma 1.

2) Modello di accordo territoriale/aziendale per la detassazione delle componenti salariali accessorie.

 

 

VERBALE COMMISSIONE PARITETICA NAZIONALE

 

In data 12 aprile 2011, si riunisce la Commissione Paritetica Nazionale.

Sono presenti 

- per AGIDAE:  padre Francesco Ciccimarra, suor Daniela Gallo, suor Maria Annunciata Vai, suor Teresita Moiraghi

- per FLC CGIL:  Massimo Mari, Maria Grazia Orfei;

- per CISL Scuola:  Elio Formosa;

- per UIL Scuola:  Adriano Enea Bellardini, Pasquale Proietti;

- per SINASCA: Giovanna Roggi, Pierluigi Cao;

- per SNALS ConfSAL:  Silvestro Lupo.

 

All’ordine del giorno:

- interpretazione autentica art. 23.1 lettera A comma 1 “personale docente non abilitato” reiterazione contratti a termine docenti non abilitati.

Secondo quanto stabilito dall’art. 5, comma 4bis, primo capoverso del D. Lgs. 368/2001, così come modificato dalla L. 133/2008, si precisa che le parti, con la locuzione “il contratto a tempo determinato per i docenti non abilitati, potrà essere reiterato, oltre il termine dei 36 mesi, per ulteriori ventiquattro mesi…….” intendono indicare la possibilità di stipulare più contratti, a tempo determinato, oltre i 36 mesi fino al limite massimo complessivo di 60 mesi, fermo restando quanto previsto dall’art. 23.1 del CCNL  dell’AGIDAE 2010/12

 

AGIDAE

FLC.CGIL

CISL SCUOLA

UIL  SCUOLA

SNALS Conf-Sal

SINASCA

 

 

Oggi 12 aprile 2011 si sono incontrati i responsabili dell’Agidae e i rappresentanti delle OO.SS. Nazionali – FLC CGIL, CISL SCUOLA,  UIL SCUOLA, SNALS Conf-Sal, SINASCA– al fine di condividere, per evitare diverse e possibili controversie a livello periferico, un modello di “Accordo Territoriale/Aziendale” da proporre alle proprie rappresentanze Regionali e per l’applicazione al personale dipendente delle strutture associate all’Agidae della “detassazione” sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi di produttività e ad innovazione ed efficienza organizzativa.

 

CONSIDERATO

 

Che le parti, anche in attuazione ai contenuti della Circolare n° 3/E che l’Agenzia delle Entrate ha diramato il 14 febbraio 2011 di concerto con il Ministero del lavoro, hanno ritenuto opportuno favorire la definizione di modelli di accordi territoriali/aziendali che recepiscano i contenuti dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro con riferimento alle componenti accessorie della retribuzione, che considerando quanto avvenuto nel secondo semestre dell’anno 2008 e nel biennio 2009/2010, hanno consentito il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla legislazione in materia,

 

CONVENGONO

Che l’allegato modello di accordo territoriale/aziendale, tenendo conto del ruolo e dei contenuti del CCNL per il personale dipendente delle strutture scolastiche aderenti all’Agidae, costituisce un modello utile per l’attuazione delle finalità perseguite dalla legislazione in materia di “imposta sostitutiva del 10% sulle componenti accessorie della retribuzione corrisposte in relazione ad incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa” e, pertanto, per il conseguimento dei relativi benefici per i lavoratori dipendenti.

 

LE PARTI

Sono pertanto impegnate ciascuna per le proprie competenze a trasmettere tempestivamente l’allegato modello di accordo territoriale/aziendale alle proprie sedi regionali assicurando che, dopo la sottoscrizione, venga fornita adeguata informazione sia ai lavoratori dipendenti che alle singole strutture aderenti all’Agidae.

Il presente accordo ha efficacia nei confronti degli Istituti aderenti all’AGIDAE e che ne applicano il relativo Contratto Nazionale

 

AGIDAE

FLC.CGIL

CISL SCUOLA

UIL  SCUOLA

SNALS Conf-Sal

SINASCA

 

 

*  *  *  *  *

 

 

ACCORDO TERRITORIALE/AZIENDALE

di cui al co. 1, Art. 53  del D.L. n° 78/2010

 

L’anno 2011 il giorno…………del mese di ……………… presso …………….. si sono riuniti:

1) l’AGIDAE, sede Regionale del…  nelle persone di ………………..

2) la FLCGIL della Regione …..nella persona del Segretario regionale……….

3) la CISL SCUOLA della Regione …..nella persona del Segretario regionale……….

4) la UIL SCUOLA della Regione….nella persona del Segretario regionale……….

5) lo SNALS CONF-SAL della Regione….nella persona del Segretario regionale……….

6) il SINASCA della Regione….nella persona del Segretario regionale……….

 

 

Premesso

che gli Istituti scolastici dipendenti da Autorità Ecclesiastica della Regione applicano a tutto il loro personale con rapporto di lavoro dipendente il vigente CCNL sottoscritto il 09/12/2010  tra l’AGIDAE e FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Conf-Sal, SINASCA

 

Rilevato

che l’art. 53 del D.L. 78/2010 convertito con modificazioni  in L. 122/2010 dispone che per l’anno 2011 (da gennaio a dicembre) le somme erogate ai lavoratori dipendenti delle aziende private, correlate ad incrementi di produttività, qualità, redditività, innovazione, efficienza organizzativa, collegate ai risultati riferiti all’andamento economico dell’impresa o ad ogni altro elemento rilevante per il miglioramento della competitività, sono soggette ad una imposta sostitutiva dell’ IRPEF  e relative addizionali e beneficiano del previsto sgravio contributivo in attuazione di accordi o contratti collettivi territoriali o aziendali, come confermato dalla Circolare congiunta Agenzia delle Entrate e Ministero del lavoro n° 3/E del 14 febbraio 2011;

 

Ritengono

che in ragione della peculiarità dell’attività svolta dai lavoratori che operano all’interno delle Istituzioni Scolastiche aderenti all’AGIDAE al fine di garantire un miglioramento ed una intensificazione dell’efficienza organizzativa con indubitabili effetti sulla qualità e continuità dell’assistenza offerta agli alunni e alle loro famiglie;

 

Convengono

di individuare, come di seguito elencate, le componenti accessorie della retribuzione che, rispondendo all’obiettivo di cui sopra, possono beneficiare dell’agevolazione fiscale consistente nell’applicazione – per il periodo di imposta 2011 – dell’imposta sostitutiva del 10%, e che saranno identificate ed attestate dal datore di lavoro nel CUD, come somme erogate in correlazione ad incrementi di produttività, qualità, innovazione ed efficienza organizzativa:

1)  lavoro supplementare per i lavoratori part time (art. 24.B);

2)  clausole elastiche del lavoro a tempo parziale con riferimento all’intero compenso erogato (art. 24.C);

3)  presenza notturna (art. 28 comma 7);

4)  premio variabile derivante da contrattazione di II livello, di cui all’art. 13.7 oppure EGR (art. 33);

5)  premio annuale di produttività (art. 34);

6)  indennità per servizio fuori sede (art. 35);

7)  indennità di funzione (art. 36);

8)  lavoro festivo, notturno sia ordinario che straordinario(art. 51) ;

9) ogni altro premio variabile concordato nel II livello di contrattazione;

10) le ore eccedenti alle 50 (art. 48comma 18.1);

11) le ore in esubero oltre le 18 per la scuola secondaria e oltre le 24 per la scuola primaria (art.48).

 

Letto, concordato e sottoscritto

AGIDAE

FLC.CGIL

CISL SCUOLA

UIL  SCUOLA

SNALS Conf-Sal

SINASCA

 

 

 

Scadenze di: giugno 2019