Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Dottorato di Ricerca e problematiche connesse

Dottorato di Ricerca e problematiche connesse

Argomenti trattati: Ricerca, News,
Emanata circolare ministeriale

Vi comunichiamo che ci è pervenuta dal MIUR la circolare n

Vi comunichiamo che ci è pervenuta dal MIUR la circolare n. 15 del 22 febbraio 2011 avente per oggetto: Dottorato di Ricerca e problematiche connesse”.

La circolare emanata fa riferimento alla circolare ministeriale n. 120 del 4 novembre 2002, con la quale sono state fornite istruzioni in merito alle modalità di concessione e di fruizione del congedo straordinario per motivi di studio per i docenti ammessi alla frequenza dei corsi di dottorato di ricerca, a seguito della normativa prevista dall’art. 52, comma 57, della legge 28/12/2001 n. 448 (finanziaria 2002) che ha apportato modifiche e integrazioni alla legge n. 476/84 in materia di borse di studio e dottorati di ricerca.

La circolare emanata ieri riepiloga gli aspetti della CM 120 ancora validi, non avendo dato adito ad interpretazioni difformi:

1.     la concessione del congedo straordinario non è subordinata all'effettuazione dell'anno di prova;

2.     la richiesta di congedo non è commisurata a mesi o ad un anno, ma all'intera durata del dottorato.

3.     il dipendente pubblico che cessa o viene escluso dal dottorato ha il dovere di riassumere immediatamente servizio presso la sede di titolarità.

4.     Il periodo di congedo straordinario è utile ai fini della progressione di carriera, del trattamento di quiescenza e di previdenza.

Evidenzia altresì alcuni aspetti della CM 120 che hanno dato luogo a dubbi interpretativi:

§          Proroga del congedo oltre la effettiva durata del corso

§          Dottorati di ricerca indetti dalle Università straniere

§          Congedo al personale con nomina a tempo determinato

§          Ripetizione delle somme percepite (stipendi)

§          Dottorati e ricercatori Universitari

§          Limiti all’ autorizzazione alla frequenza dei dottorati

Su tali questioni la C.M. n. 15 fornisce precise indicazioni, anche a seguito di consultazione con la Direzione Generale per l’istruzione universitaria e con l’Ufficio legislativo del MIUR.

 

Scadenze di: maggio 2024