Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Sospeso decreto sperimentazione

Sospeso decreto sperimentazione

Argomenti trattati: Sperimentazione,
Tenendo fede alla posizione annunciata in occasione dell'incontro svoltosi ieri con lo Snals-Confsal, il Ministro Fioroni ha sospeso gli effetti del decreto inerente la sperimentazione dei nuovi licei, promossa dal Ministro Moratti.

Tenendo fede alla posizione annunciata in occasione dell’incontro svoltosi ieri con lo Snals-Confsal, il Ministro Fioroni ha s

Tenendo fede alla posizione annunciata in occasione dell’incontro svoltosi ieri con lo Snals-Confsal, il Ministro Fioroni ha sospeso gli effetti del decreto inerente la sperimentazione dei nuovi licei, promossa dal Ministro Moratti.

Il nuovo titolare di viale Trastevere si è accordato con l’on. Silvia Costa, coordinatore degli assessori regionali, per il ritiro, da parte delle Regioni, dei ricorsi pendenti davanti al TAR Lazio e alla Corte Costituzionale afferenti il progetto di sperimentazione.

Lo Snals-Confsal prende atto del costruttivo atteggiamento istituzionale che potrebbe consentire un ritrovato dialogo tra Stato e Regioni, così come richiesto dal nostro sindacato.

Trascriviamo qui di seguito il comunicato stampa diramato dal Ministro Fioroni.

 

 

Comunicato stampa 31 maggio 2006

 

 

Sospensione decreto nuovi licei, Fioroni informa le Regioni

 

Con una lettera inviata all'assessore Silvia Costa, coordinatore degli assessori regionali all'Istruzione, il ministro Giuseppe Fioroni ha comunicato la sospensione del decreto di sperimentazione dei nuovi licei.

"Facendo seguito agli incontri e ai colloqui avuti - scrive il ministro Fioroni - trasmetto il decreto di sospensione della sperimentazione dei nuovi licei

Visti i ricorsi pendenti davanti al Tar del Lazio e alla Corte Costituzionale e sulla base del nuovo Titolo V della Costituzione, che affida proprio alle Regioni competenze specifiche in materia di istruzione, ritengo si debba tornare ad un rapporto reale di collaborazione nel quale, pur nel pieno rispetto delle reciproche competenze, si generino potenzialità e sinergie per meglio rispondere alle esigenze e alle richieste del mondo della scuola.

Per questo - continua Fioroni - ho ritenuto di sospendere un provvedimento che ha generato forte instabilità e incertezza per studenti, genitori, insegnanti e che ha creato una situazione di conflitto con le Regioni.

Mi auguro - conclude Fioroni - che si possa proseguire il comune lavoro all'insegna di una leale e reciproca collaborazione".

Scadenze di: ottobre 2022