Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Ata: bozza di Decreto Interministeriale - Dotazioni Organiche per l'a.s. 2024/25

Ata: bozza di Decreto Interministeriale - Dotazioni Organiche per l'a.s. 2024/25

Informativa al MIM

In data odierna si è svolto l’incontro tra le OO.SS. firmatarie del CCNL e i rappresentanti del MIM  per l’informativa sul Decreto Interministeriale delle dotazioni organiche del personale ATA per il prossimo anno scolastico 2024/25.

Per l’Amministrazione sono presenti la Dott.ssa Palumbo e la Dott.ssa Calvosa.

Le tabelle annesse al decreto riportano le dotazioni organiche complessive del personale ATA, distinte nei vari profili professionali.

Sostanzialmente le dotazioni organiche rimangono invariate rispetto allo scorso anno pur in presenza di un forte calo demografico degli alunni  pari a circa 120.000.

Nel dettaglio si avrà soltanto la riduzione di n. 18 unità di personale Assistente Amministrativo, in seguito a pensionamento dal 01/09/2024 (per l’anno 2024/25 il numero complessivo sarà di 46.840 unità).

Per i restanti profili il numero rimane invariato  rispetto allo scorso anno

  • 17.190 profilo di Assistente Tecnico
  • 131.143 profilo di Collaboratore Scolastico

Rimane altresì invariato il numero degli Assistenti Tecnici del Primo Ciclo pari a n. 1.000 unità di personale.

Lo SNALS-CONFSAL  pur esprimendo  apprezzamento per il fatto che pur in presenza di un calo demografico degli alunni le dotazioni organiche sono rimaste invariate, ha tuttavia evidenziato la necessità di una revisione dei criteri di determinazione degli organici che non deve basarsi solo sul numero degli alunni  ma deve considerare tutta una serie di elementi tra cui gli spazi, il numero degli alunni diversamente abili, il numero dei plessi, numero dei Laboratori nonché tutte quelle attività connesse ai nuovi adempimenti poste a carico delle Segreterie Scolastiche. E’ stato evidenziato inoltre che il numero degli Assistenti Tecnici per il Primo Ciclo pari a 1000 unità è assolutamente insufficiente a garantire quelle funzioni per le quali è stato istituito.

Scadenze di: luglio 2024