Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Tavolo tecnico sul PNRR presso l'Unità di Missione del MIM

Tavolo tecnico sul PNRR presso l'Unità di Missione del MIM

Argomenti trattati: MIM, PNRR, Contratti,
Il nuovo sistema di digitalizzazione dei contratti pubblici e Attuazione degli investimenti relativi alla Missione 4 Componente 1 del PNRR

Si è svolta in modalità mista la prima riunione del tavolo tecnico sul PNRR presso l’Unità di Missione del MIM, convocata dal Direttore generale Dott.ssa Simona Montesarchio.

Lo Snals Confsal, anche a seguito di segnalazioni che ci pervengono dalle scuole, ha innanzitutto espresso le proprie critiche sul nuovo sistema di digitalizzazione dei contratti pubblici, che invece di semplificare le procedure di acquisto ha determinato nuovi problemi.

Abbiamo quindi sottolineato i seguenti aspetti e le criticità rilevate sull’attuazione degli investimenti relativi alla Missione 4 Componente 1 del PNRR:

-    Il tavolo tecnico deve avere una regolare periodicità di convocazione e precisi punti all’ordine del giorno

-    Fondamentale, per dare senso al tavolo tecnico, mettere a disposizione del tavolo un report sul monitoraggio dell’andamento della spesa connessa agli investimenti, difficilmente deducibile dal sistema Regis della Ragioneria generale dello Stato

-    Deve essere risolta definitivamente la questione degli incarichi aggiuntivi dei dirigenti scolastici, stante, a nostro parere, il carattere obbligatorio delle attività in capo ai dirigenti scolastici. Abbiamo sottolineato che la remunerazione di tali attività non deve subire alcun prelievo forzoso

-    Le attività formative previste dagli investimenti “Nuove Competenze” e “Nuovi linguaggi” devono trovare risorse adeguate nell’ambito del PNRR per la loro remunerazione. L’investimento 2.1 potrebbe rivelare elevate criticità proprio in ragione dell’impossibilità di remunerare le ore eccedenti, quelle contrattualmente definite

-    Bisogna dare assicurazioni per il pagamento degli assistenti amministrativi per il PNRR

-    Diventa necessario fornire adeguate istruzioni amministrativo-contabili per le scuole oggetto di dimensionamento

-    Occorre assicurare il pagamento delle attività svolte, anche in caso di interruzione delle stesse per motivi non riconducibili a responsabilità delle istituzioni scolastiche

-    Occorre che il sistema di assistenza tecnica fornisca risposte coerenti con i quesiti proposti, evitando il rinvio ad istruzioni contenute in altre norme

L’Amministrazione ha preso nota delle nostre segnalazioni e ha preannunciato la convocazione quindicinale del tavolo con ordini del giorno specifici.

Per i compensi dei dirigenti scolastici ci è stato riferito che il Regolamento europeo non pone particolari vincoli, per cui devono essere applicate le norme nazionali. Saranno coinvolti i due Dipartimenti per pervenire in tempi rapidi ad indicazioni omogenee per tutto il territorio nazionale.

Per gli incarichi agli assistenti amministrativi ci è stato anticipato che sarà centralizzata la procedura di determinazione del budget disponibile per ciascuna scuola per la remunerazione del personale.

Sul dimensionamento ci è stato detto che sarà attivata sul Sidi una specifica funzione automatica per i conseguenti adempimenti.

Il Direttore Montesarchio, raccogliendo la nostra sollecitazione, ha assicurato che metterà a disposizione del tavolo tecnico un cruscotto aggiornato sull’andamento degli investimenti.

Sulla scadenza del 1° marzo per la formazione del personale è stato chiarito che essa riguarda le attività propedeutiche e che le relative attività possano essere avviate entro il corrente anno scolastico.

La prossima settimana sarà predisposto un decreto-legge sul PNRR dove potranno essere inserite le norme per il più agevole raggiungimento dei target previsti dal PNRR.

La riunione è stata aggiornata al prossimo 4 marzo e sarà dedicata all’azione 4.0.

Scadenze di: aprile 2024