Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Istruzione degli adulti: Informativa al MIM sulla nota per le iscrizioni a.s. 2023/2024

Istruzione degli adulti: Informativa al MIM sulla nota per le iscrizioni a.s. 2023/2024

Argomenti trattati: istruzione degli adulti,
Lo Snals-Confsal ha evidenziato la necessità di prevedere tempi più distesi per le iscrizioni senza indicazioni di perentorietà e di avere una maggiore flessibilità sugli organici

Si è tenuta al MIM l’informativa sulla Nota relativa alle iscrizioni ai percorsi di istruzione di primo e secondo livello, ovvero ai percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana per l’anno scolastico 2023/2024. Il testo, nel confermare le disposizioni contenute nella nota ministeriale 7755/19, fornisce le seguenti indicazioni:

-    gli adulti che intendono iscriversi ai percorsi di istruzione di primo livello e ai percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana presentano domanda di iscrizione direttamente alla sede dell’unità amministrativa dei CPIA, anche per il tramite delle “sedi associate”;

-    gli adulti che intendono iscriversi ai percorsi di istruzione di secondo livello presentano domanda alle sedi dell’unità didattica dei CPIA, che provvederanno a trasmetterle in copia alla sede centrale del CPIA con il quale le predette scuole hanno stipulato l’accordo di rete.

Il termine di scadenza per le iscrizioni ai percorsi di istruzione degli adulti è fissato al 31 maggio 2023 e, comunque, non oltre il 16 ottobre 2023. La nota chiarisce che, tenuto conto dell’utenza, è possibile accogliere, in casi motivati, le richieste di iscrizione ai percorsi di istruzione pervenute oltre il termine.

Sarà possibile presentare le domande anche da remoto secondo le modalità individuate in autonomia dai CPIA e dalle Istituzioni scolastiche in cui sono incardinati percorsi di II livello. In questo caso, dopo l’accoglimento della domanda, l’adulto trasmetterà la documentazione necessaria al suo perfezionamento prima dell’avvio delle attività di accoglienza e orientamento finalizzate alla definizione del PFI e, comunque, non oltre il 15 novembre 2023.

Il Patto Formativo Individuale, ad esito degli specifici interventi di accoglienza e orientamento e della procedura di riconoscimento dei crediti, dovrà essere formalizzato entro e non oltre il 15 novembre 2023. Spetterà, se ritenuto necessario, agli uffici scolastici regionali incrementare il numero di aule “AGORÀ” (Ambiente interattivo per la Gestione dell'Offerta formativa Rivolta agli Adulti) in modo tale da essere superiore a quello indicato dalla nota 7755/19.

La delegazione dello Snals-Confsal ha evidenziato la necessità di prevedere tempi più distesi per le iscrizioni senza indicazioni di perentorietà e di avere una maggiore flessibilità sugli organici che, comunque, non sono stati diminuiti. Lo Snals-Confsal ha, poi, ricordato l'importanza di poter costituire un apposito Tavolo di lavoro permanente, che si possa riunire anche ogni mese, al fine di elaborare un "libro bianco" con le linee di sviluppo e le soluzioni da proporre in futuro al legislatore affinché questo modello di formazione possa arrivare ad esprimere tutte le sue potenzialità.

Al termine dell'incontro l'Amministrazione, rappresentata dal dott. Gianluca Lombardo, si è riservata una breve pausa di riflessione sulle osservazioni fatte dalle Organizzazioni sindacali presenti al tavolo.

Scadenze di: febbraio 2024