Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Schema Decreto su Disciplina dei percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado - Parere CSPI

Schema Decreto su Disciplina dei percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado - Parere CSPI

Parere CSPI espresso in seduta plenaria n. 86 dell'11/5/2022

Riportiamo la sintesi del Parere sullo Schema di decreto del Ministro dell’istruzione di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze recante la «Disciplina dei percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado di cui all'articolo 12, comma 3, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 60», approvato dal CSPI nella seduta plenaria n. 86 dell'11/5/2022.

 

Nel parere il CSPI apprezza lo schema di decreto del Ministro dell’istruzione di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze recante la Disciplina dei percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado e in particolare l’elevato spessore culturale e disciplinare delle “Indicazioni nazionali per l’insegnamento di strumento musicale nei percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado” di cui all’Allegato A dello schema di decreto in esame.

Secondo il CSPI l’Allegato A, in coerenza con le “Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”, esplicita la necessaria promozione della conoscenza e dell'esperienza diretta dell’espressione musicale nei suoi molteplici linguaggi, favorendo lo sviluppo della creatività delle alunne e degli alunni, in continuità con quanto previsto dal decreto ministeriale 6 agosto 1999, n. 201, concernente la riconduzione a ordinamento dei corsi ad indirizzo musicale nella scuola media.

Questo decreto, disciplinando i percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado, permette di dare piena dignità ad una cultura musicale millenaria all’interno di una cornice di promozione della cultura umanistica, di valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali e di sostegno della creatività, come previsto dal D.Lgs. n. 60/2017, così come di sviluppo del sapere universale.

Il CSPI auspica che l’attuazione del decreto possa permettere un adeguato monitoraggio delle attività delle scuole a indirizzo musicale anche in previsione di una più equa distribuzione sul territorio nazionale dei percorsi previsti.

Il CSPI auspica, inoltre, che i percorsi a indirizzo musicale possano permettere attività interdisciplinari che coinvolgano le altre discipline strettamente correlate alla musica. Questa interdipendenza dovrebbe realizzarsi anche tra i percorsi a indirizzo musicale e i corsi normali della scuola secondaria di primo grado, per permettere quella contaminazione metodologica e didattica che è volano per il reale successo formativo di tutti e di ciascuno.

Il CSPI auspica, infine, che sia esplicitata in fase di iscrizioni la necessaria priorità per l’accesso ai licei musicali per gli studenti provenienti dai percorsi a indirizzo musicale, considerato che l’Allegato A specifica che tali percorsi “costituiscono uno snodo centrale per la progettazione di una proposta educativa e formativa capace di sostenere e armonizzare tutta la filiera degli studi musicali svolgendo ... un ruolo di raccordo in uscita prioritariamente con i licei musicali”.

Il CSPI per quanto riguarda l’articolato, suggerisce di esplicitare meglio all’art. 13 il riferimento all’art. 7 del decreto circa l’utilizzo dell’organico dell’autonomia in quanto non previsto nella scuola paritaria.

Il CSPI esprime parere favorevole sullo Schema del Decreto, con l’auspicio che siano recepiti i suggerimenti proposti.

Scadenze di: dicembre 2022