Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > FUN 2019-20 e 2020-2021 Dirigenti scolastici - Incontro al Ministero

FUN 2019-20 e 2020-2021 Dirigenti scolastici - Incontro al Ministero

Lo SNALS-Confsal ha segnalato inoltre la resistenza immotivata da parte di molti USR a dar corso alla nota della DGRUF del 16 dicembre u.s. con la quale i Direttori Regionali venivano invitati a corrispondere ai DS assunti dall'1.9.2019, che ancora non percepiscono la retribuzione di posizione di parte variabile…

Il 28 febbraio si è svolto da remoto, alla presenza dei rappresentanti delle OO.SS. Area istruzione e ricerca, l’incontro con il Ministero dell’Istruzione sulle problematiche relative al FUN 2019-20 e 2020-21. Per l’Amministrazione era presente il Dott. Jacopo Greco, Capo Dipartimento delle risorse finanziarie, che ha informato le OO.SS. presenti sulla consistenza del fondo per gli aa.ss. 19/20 e 20/21.

In premessa ci è stato comunicato che i CIR fino all’a.s. 2018/2019 sono stati sottoscritti in tutte le regioni tranne che in Umbria, a causa della vacanza del posto di Direttore Generale.

In particolare, il FUN per il 19/20 ammonta a euro 318.956.000,00 ma non è ancora certificato per un rilievo dell’organo di controllo. Il FUN per il 2020/21 ammonta a euro 322.212.772,75.

Poiché i rilievi sul FUN sono di modesta portata, abbiamo ragione di ritenere che la relativa certificazione sia imminente. Abbiamo quindi chiesto al Capo Dipartimento di inviare comunque all’UCB il decreto per la costituzione del FUN relativo all’a.s. 2020/21.

Lo SNALS-Confsal ha segnalato inoltre la resistenza immotivata da parte di molti USR a dar corso alla nota della DGRUF del 16 dicembre scorso con la quale i Direttori Regionali venivano invitati a corrispondere ai dirigenti scolastici assunti dall’1.9.2019, che ancora non percepiscono la retribuzione di posizione di parte variabile, un’anticipazione pari alla retribuzione di parte variabile individuata per la fascia di complessità con il valore più basso.

I ritardi nelle procedure di verifica e certificazione dei FUN mettono a rischio l’avvio della contrattazione nazionale per l’a.s. 2022/23 sui criteri di riparto delle voci della retribuzione accessoria e il confronto sulla definizione delle fasce di complessità delle istituzioni scolastiche. Per tale motivo abbiamo sostenuto l’ipotesi di prevedere un raccordo tra la DGRUF e la DGPER per il migliore svolgimento delle trattative previste dal CCNL 2016/18 in ordine ai criteri di determinazione della parte variabile della retribuzione di posizione e della retribuzione di risultato.

Abbiamo infine sollecitato una soluzione politica al problema dei riflessi negativi del costo delle reggenze sulle retribuzioni dei dirigenti scolastici dal momento in cui, a partire dall’a.s. 2019/20, le risorse per il pagamento delle reggenze saranno quelle definite nell'ambito delle risorse di cui all'art. 42, comma 3, cioè quelle destinate alla retribuzione della parte variabile della retribuzione di posizione. Riteniamo che le recenti disposizioni della legge di bilancio sulla proroga della contrattazione integrativa regionale possano comportare anche la proroga del pagamento delle reggenze dalla parte dei fondi regionali della retribuzione di risultato.

L’Amministrazione si è riservata di verificare l’attuabilità delle nostre proposte rinviando il confronto ad una data successiva.

Scadenze di: dicembre 2022