Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Rinnovo CCNL Dirigenti Scolastici - Dialogo e Riconoscimento: le proposte SNALS-Confsal

Rinnovo CCNL Dirigenti Scolastici - Dialogo e Riconoscimento: le proposte SNALS-Confsal

Ci auguriamo che l'Atto di Indirizzo per il rinnovo del CCNL contenga le direzioni giuste per coniugare le esigenze di rilancio dell'istruzione e della ricerca con politiche concrete di riconoscimento del lavoro dei dirigenti

 

Roma, 13 settembre  2021

 

RINNOVO CCNL DIRIGENTI SCOLASTICI - DIALOGO E RICONOSCIMENTO: LE PROPOSTE SNALS-CONFSAL

 

Lo SNALS-Confsal si augura che l’Atto di Indirizzo per il rinnovo del CCNL dell’Area Istruzione e Ricerca contenga le direzioni giuste per coniugare le esigenze di rilancio dell’istruzione e della ricerca con politiche concrete di riconoscimento del lavoro dei dirigenti.

Nonostante ciò che è stato sottoscritto nel Patto per la Scuola, si deve riscontrare che nessun confronto politico è stato ancora avviato per la mobilità dei dirigenti, per le responsabilità in tema di sicurezza negli ambienti di lavoro, per le semplificazioni amministrative e per la questione retributiva.

La dirigenza sta però vivendo una condizione professionale senza precedenti, in particolare nei rapporti con l’Amministrazione e con altri organi dello Stato. Una situazione che si traduce in un vissuto quotidiano, specialmente per i dirigenti scolastici, fatto di adempimenti e incombenze sempre più pressanti che poco hanno a che fare con i compiti di coordinamento didattico e le finalità educative delle istituzioni scolastiche di cui sono a capo. Lo SNALS-Confsal crede in una dirigenza interprete dei bisogni educativi della comunità scolastica e orientata alla promozione di innovazioni sul piano didattico e organizzativo.

Lo SNALS-Confsal chiede che sia attuata una politica per la dirigenza improntata al dialogo e al riconoscimento:

-       del valore delle relazioni sindacali per lo sviluppo di nuovi modelli di organizzazione del lavoro;

-       del superamento dei limiti imposti dal Decreto Madia alla crescita del salario accessorio;

-       dell’esigenza di rivedere il sistema di valutazione della dirigenza;

-       del valore della formazione in servizio svolta in maniera innovativa e considerando il ruolo di leadership educativa del dirigente scolastico;

-       dell’esigenza di semplificare i compiti burocratici attraverso le innovazioni previste dal PNRR in tema di interoperabilità delle banche dati;

-       di revisione dei criteri di conferimento degli incarichi dirigenziali iniziali e successivi riconducendo a materia contrattuale la mobilità interregionale dei dirigenti scolastici.

Lo SNALS-Confsal confida che sia finalmente riconosciuto il ruolo della dirigenza e le enormi responsabilità che le sono attribuite dalla norma e dalle esigenze del tempo storico che viviamo.

 

Il Segretario Generale

Elvira Serafini

Scadenze di: settembre 2021