Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > ESTERO: riunione al MAECI

ESTERO: riunione al MAECI

Argomenti trattati: Estero, scuole italiane all estero, maeci, nomine,
Misure sanitarie anti Covid 19; Applicazione art. 183 del D.P.R. 18/67; Destinazione all'estero da parte del MAECI; Stato nomine personale; Modalità e contenuti dei bandi di concorso per le graduatorie esaurite; Scuola Statale Italiana di Asmara

Il giorno 16 ottobre si è tenuto il previsto incontro presso il MAECI, in modalità telematica, per discutere il seguente ordine del giorno:

  1. Misure sanitarie anti covid 19;
  2. Applicazione art. 183 del D.P.R. 18/67;
  3. Destinazione all’estero da parte del MAECI;
  4. Stato nomine personale;
  5. Modalità e contenuti dei bandi di concorso per le graduatorie esaurite;
  6. Scuola Statale Italiana di Asmara.

Alla riunione hanno partecipato: i rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri Dott. Vellano, la dirigente Lanza, la dott.ssa Lorandi, la dirigente Maggi, il dott. Schina, la dott.ssa Setta; i rappresentanti del Ministero dell’Istruzione: la dott.ssa Ummarino, la dott.ssa Auriemma, la dott.ssa Pompei e le organizzazioni sindacali firmatarie del contratto.

 

All'inizio dell'incontro si è proceduto alla discussione dei seguenti punti:

1)      Misure sanitarie anti Covid 19

In apertura dei lavori, il Ministro Vellano ha dichiarato che la questione è all’attenzione di tutti ed ha illustrato le misure anti Covid 19 che il Ministero degli Esteri ha disposto al fine di salvaguardare la sicurezza del personale impegnato nelle scuole. Sono state inviate indicazioni a tutte le sedi e ai Dirigenti Scolastici circa i comportamenti da adottare fermo restando che la normativa italiana deve trovare armonizzazione e raccordo con quella locale. Proprio per questo è difficile dare una impostazione centrale. Sarà cura dei consolati vigilare costituendo protocolli adeguati ai rischi locali esistenti.

 

2)      Applicazione art. 183 del D.P.R. 18/67

Per quanto attiene al secondo punto, il Dott. Vellano ha precisato che l’art. 183 non prevede eccezioni e che i limiti previsti in caso di assenza, sono da ritenere vigenti. Nello stesso tempo, precisa che nel caso di rientro nei ruoli metropolitani non vi è cessazione di servizio.

 

3)      Destinazione all’estero da parte del MAECI

Il dott. Schina ha spiegato che, allo stato attuale, non è stato possibile procedere con l’assegnazione poiché si è in attesa dell’ordinanza ministeriale. Si sofferma sui criteri e sui casi di depennamento.

 

4)      Stato nomine personale

La dott.ssa Ummarino del Ministero dell’Istruzione ha presentato lo stato delle nomine effettuate e quelle in corso, sottolineando le difficoltà riscontrate anche alla luce delle numerose rinunce pervenute da parte degli interessati. Le nomine riguardano tutti i gradi di scuola, le scuole europee ed i lettorati. Sono state ultimate 7 nomine nella scuola primaria, 4 nella scuola secondaria di primo e secondo grado, 6 nelle scuole europee; mentre per gli ATA e i DS sono terminate tutte le operazioni. Per il resto si è in attesa del nulla osta da parte degli uffici scolastici regionali o della registrazione della Corte dei Conti.

 

5)      Modalità e contenuti dei bandi di concorso per le graduatorie esaurite

La dott.ssa Ummarino ha dichiarato che a breve saranno predisposte le modalità e i contenuti del bando previsto per le graduatorie esaurite.

 

6)      Scuola Statale Italiana di Asmara

Il Direttore Vellano ha informato che allo stato attuale non si registrano novità per la scuola di Asmara e che l’Ambasciatore Mancini, attualmente in carica, sta seguendo gli sviluppi della vicenda.

 

Durante il lungo incontro, lo SNALS-Confsal e le altre organizzazioni sindacali hanno espresso diverse perplessità circa i problemi del personale all’estero nell’attuale contesto pandemico. In particolare sono evidenziate le incongruenze tra le norme applicate all’estero e quelle applicate nelle scuole italiane. Si è chiesto, pertanto, di estendere l’applicazione della circolare Angeloni al fine di rendere più agile il lavoro nelle scuole e nel contempo è stato richiesto che venga previsto un sostegno fattivo al personale, che in diversi casi denuncia difformità nelle di misure di sicurezza e carenza di materiale di protezione individuale.

Al termine della riunione la dirigente Maggi del MAECI ha preannunciato un’ulteriore convocazione concernente l’informativa sul MOF.

Scadenze di: febbraio 2021