Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Proseguimento lavoro agile nelle Istituzioni scolastiche ed educative

Proseguimento lavoro agile nelle Istituzioni scolastiche ed educative

Argomenti trattati: lavoro agile, istituzioni scolastiche,
Proseguimento del lavoro agile quale modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle istituzioni scolastiche sino al prossimo 17 maggio 2020, sempre che non siano adottate nuove e differenti disposizioni normative e fatte salve le prestazioni che possano essere svolte esclusivamente in presenza.

Il Ministero Istruzione ha emanato la nota prot. 622 del 1° maggio 2020 avente per oggetto: “Proseguimento lavoro agile. DPCM del 26 aprile 2020. Istituzioni scolastiche ed educative”.

Richiamando l’art. 87 del DL 18/2020 convertito dalla L. 29/4/2020 n. 27, ove è disposto che, “fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid 19 (31 luglio 2020), ovvero fino a una data antecedente stabilita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, il lavoro agile costituisca modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle pubbliche amministrazioni”, e tenendo conto di quanto disposto con il DPCM 26 aprile 2020, che disciplina le misure attuative urgenti di contenimento del contagio per il periodo dal 4 maggio / 17 maggio 2020, in particolar modo l’art. 2, co. 1, conferma il proseguimento del lavoro agile quale modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle istituzioni scolastiche sino al prossimo 17 maggio 2020, sempre che non siano adottate nuove e differenti disposizioni normative e fatte salve le prestazioni che possano essere svolte esclusivamente in presenza.

Scadenze di: settembre 2020