Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Incontro su revisione dei percorsi di istruzione e formazione professionale

Incontro su revisione dei percorsi di istruzione e formazione professionale

Lo Snals ha inoltre segnalato all'Amministrazione le criticità conseguenti all'introduzione di nuovi strumenti di progettazione didattica, ispirati da logiche multidisciplinari, ed ai riflessi sull'organizzazione delle attività di recupero

Si è svolto il 28 maggio, presso la DGOSV, il previsto incontro Miur - Sindacati sulla revisione dei percorsi di istruzione e formazione professionale.

L’amministrazione, rappresentata dal direttore generale della DGOSV, dott.ssa Palermo, e dal dott Proietti, ha illustrato gli aspetti principali dei nuovi percorsi dell’istruzione professionale ed in particolare sulle norme attuative del Dlgs 61/2017.

Le OO.SS. presenti hanno posto l’attenzione sulla rigidità del sistema informativo nella procedura di determinazione degli organici allorché si vuole ad esempio operare una scelta flessibile nell’ambito del monte ore del biennio. Tale rigidità può essere causa di nuovi esuberi del personale docente.

Lo Snals ha inoltre segnalato all’amministrazione le criticità conseguenti all’introduzione di nuovi strumenti di progettazione didattica, ispirati da logiche multidisciplinari, ed ai riflessi sull’organizzazione delle attività di recupero.

Lo Snals ha poi messo in luce le difficoltà che potrebbero derivare dall’applicazione delle norme sui passaggi tra il sistema dell’IEFP e l’istruzione professionale, laddove il rientro nell’IP potrebbe porre l’alunno nelle condizioni di non ritrovare percorsi coerenti con quelli precedentemente seguiti.

Lo Snals insieme alle altre organizzazioni sindacali ha chiesto la convocazione di un tavolo di confronto sugli esuberi prodotti dall’applicazione del decreto di riordino, sollecitando inoltre una rapida emanazione del decreto contenente le Linee Guida per l’applicazione delle norme regolamentari, anche in considerazione dell’imminente avvio delle operazioni di scrutinio finale degli alunni.

Scadenze di: giugno 2019