Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > DEF 2019, un'occasione perduta

DEF 2019, un'occasione perduta

L'emergenza salariale è una delle valide ragioni che hanno spinto lo Snals-Confsal e gli altri sindacati a proclamare lo sciopero generale del 17 maggio.

Il Documento di Economia e Finanza 2019 ha confermato una situazione negativa e prevedibile per i contratti del pubblico impiego. Nel DEF si legge “Fra i fattori di incremento della spesa si segnala il rinnovo contrattuale per il triennio 2019-2021 che prevede, in base alle risorse stanziate dalla legge di Bilancio per il 2019, incrementi dell’1,3 per cento per il 2019.

dell’1,65 per cento per il 2020 e dell’1,95 per cento complessivo a decorrere dal 2021. Considerato che la stagione contrattuale 2016-2018 non è ancora conclusa, la previsione scontal’ipotesi che i CCNL per il triennio 2019-2021 verranno sottoscritti a decorrere dal 2020. Con riferimento al nuovo triennio contrattuale, per l’anno 2019 è stata considerata la sola spesa per l’anticipazione contrattuale decorrente dal mese di aprile (corrispondente sostanzialmente all’indennità di vacanza contrattuale prevista dal precedente ordinamento)”.

L’emergenza salariale è una delle valide ragioni che hanno spinto lo Snals-Confsal e gli altri sindacati a proclamare lo sciopero generale del 17 maggio. Non servono molte parole. Troppe ne sono state già spese dalla politica con vaghe promesse sulla necessità di adeguare gli stipendi del personale ai livelli europei. Bastano queste poche righe del Def per rafforzare i nostri obiettivi, avvalorare le nostre azioni di lotta e convincere la categoria, svilita da anni di disattenzione da parte dei governi di turno, che questo è il momento di far sentire la protesta dell’intero comparto.

Il tempo delle favole è finito.

Elvira Serafini
Segretario generale Snals-Confsal

Scadenze di: luglio 2019