Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Potenziamento organico delle scuole nelle aree colpite dal sisma. Misura estesa anche ai Comuni dell'isola di Ischia

Potenziamento organico delle scuole nelle aree colpite dal sisma. Misura estesa anche ai Comuni dell'isola di Ischia

Prorogando disposizioni già previste per gli aa.ss. 2016/2017/2018, si darà alle scuole tutto l'organico necessario. La norma consentirà anche al personale sfollato di essere assegnato nelle scuole dei Comuni dove è attualmente residente, in attesa di tornare nelle città e nelle scuole di origine.

Lo scorso 31 luglio è stata fatta esplicita richiesta al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, al Capo del Dipartimento di Protezione civile e al Direttore dell’USR per la Campania di adoperarsi perché, riconosciuta la gravità della situazione in cui versa il personale della scuola nei comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio, colpiti dagli eventi sismici dello scorso 21.8.17, fosse concessa proroga del provvedimento di assegnazione/utilizzazione provvisoria in via straordinaria adottato dal Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca con Decreto n.666 del 13.9.2017, a seguito degli eventi sopra citati, come già è stato disposto per casi analoghi a seguito degli eventi sismici nel Centro Italia, riferendoci, in particolare e da ultimo, all’art. 3, co. 5 del CCNI del 28.6.2018 concernente le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.

Con il provvedimento, previsto all’interno del decreto “proroga termini”, annunciato nel comunicato del Ministro Bussetti, si può dare risposta a tutto il personale della scuola colpito dagli eventi sismici del 2016 e 2017, sia nel Centro Italia che nelle zone dell’isola di Ischia.

 

Comunicato MIUR

Terremoto, via libera al potenziamento dell’organico delle scuole nelle aree colpite. La misura estesa anche ai Comuni dell’isola di Ischia

 

Venerdì, 03 agosto 2018

 

Bussetti: “Misura attesa e necessaria, stiamo dando risposte concrete alle esigenze dei territori”

 

Via libera, con un emendamento approvato dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato al decreto proroga termini, al potenziamento del personale scolastico, docente e ATA (Ausiliario, Tecnico e Amministrativo), nelle aree colpite dai terremoti del 2016 e del 2017 nelle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. La norma, fortemente sostenuta dal Governo, si estende anche ai Comuni di Ischia coinvolti nel sisma del 21 agosto 2017.

“Era una misura attesa e necessaria, che consentirà un buon avvio del prossimo anno scolastico e il potenziamento dell’offerta formativa”, spiega il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti.

“Dobbiamo continuare a supportare la scuola e l’università nei territori colpiti dai terremoti del 2016 e del 2017. Da parte del MIUR c’è la massima attenzione. Si tratta di aree del Paese che sono state messe a dura prova. Anche per questo, nei giorni scorsi, ho firmato il decreto che istituisce una task force per dare tutto il supporto possibile alle scuole, agli studenti, ai dirigenti, ai docenti, alle famiglie, per l’avvio del prossimo anno scolastico. E ho incontrato i rettori delle Marche per offrire tutto il mio sostegno alle loro comunità accademiche”, conclude il Ministro.

La norma approvata in Parlamento consentirà di dare alle scuole (prorogando disposizioni già previste per gli anni scolastici 2016/2017 e 2017/2018) tutto l’organico necessario, potenziando i posti. Sarà così garantita l’offerta formativa a tutti gli studenti, anche nelle strutture temporanee, che spesso ospitano le scuole in aule più piccole, con una maggiore necessità di personale. La norma consentirà anche al personale sfollato di essere assegnato nelle scuole dei Comuni dove è attualmente residente, in attesa di tornare nelle città e nelle scuole di origine.

 

Scadenze di: maggio 2019