Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > RIUNIONE ALL'ARAN PER LA SEQUENZA CONTRATTUALE SULLE SANZIONI DISCIPLINARI DEL PERSONALE DOCENTE

RIUNIONE ALL'ARAN PER LA SEQUENZA CONTRATTUALE SULLE SANZIONI DISCIPLINARI DEL PERSONALE DOCENTE

Il Segretario Serafini ha sottolineato che l'impegno dello Snals-Confsal è quello di riportare la materia disciplinare nella contrattazione, nel rispetto del codice civile e della legge n. 300/70, senza alcuna incursione legislativa che possa limitarla e depotenziarla.

In data 18.07.2017,  si è tenuta, tra l’Aran e le organizzazioni sindacali, la prevista riunione di apertura delle trattative concernenti la sequenza contrattuale sulla responsabilità disciplinare, ai sensi dell’articolo 29 del CCNL vigente.

Per l'Aran è intervenuto il dott. Mastrogiuseppe e, in rappresentanza del Miur, il dott. Rocco Pinneri; per la delegazione Snals-Confsal erano presenti il Segretario Generale Elvira Serafini, il Vicesegretario Vicario Irene Tempera ed il Componente di Segreteria Antonio Albano
Il Segretario Serafini ha sottolineato che l'impegno dello Snals-Confsal è quello di riportare la materia disciplinare nella contrattazione, nel rispetto del codice civile e della legge n. 300/70, senza alcuna incursione legislativa che possa limitarla e depotenziarla. Per lo Snals-Confsal non è rassicurante la definizione della tipologia delle infrazioni disciplinari e delle relative sanzioni,  come è previsto dal D.lgs 165/2001.
Infatti, secondo lo Snals-Confsal,  la maggior tutela per il lavoratore può realizzarsi  unicamente con lo strumento contrattuale. Inoltre, il Segretario generale ha ribadito che è necessario  fare chiarezza sulla normativa che negli ultimi anni ha subito un susseguirsi di modifiche.
Occorre, invece, riportare all'interno del CCNL, al fine di armonizzarla, tutta la materia disciplinare prevista dal D.lgs. 297/94, dal D.lgs. 165/2001, dal decreto Brunetta 150/09 dal D.lgs. 75/17, circ. Miur 88/10, circ. Funz. Pubblica 9/09.
L’amministrazione ha preso atto dei rilievi posti dallo Snals e dalle altre OO.SS. e  ha  concluso l’incontro rilevando che il tavolo negoziale non può cambiare il D.lgs. 165/01 e ricordando, altresì,  che nelle materie relative alle sanzioni disciplinari la contrattazione collettiva è consentita nei limiti delle norme di legge.
Anche le altre OO.SS. hanno manifestato molte perplessità e rilievi su questa materia.
 

Scadenze di: maggio 2019