Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Informativa sull'atto di indirizzo per il rinnovo del contratto di lavoro dei Dirigenti Scolastici

Informativa sull'atto di indirizzo per il rinnovo del contratto di lavoro dei Dirigenti Scolastici

Nel proprio intervento lo SNALS ha precisato che sono molti i nodi contrattuali che dovranno trovare un'intesa al tavolo delle trattative

Si è svolto mercoledì 21 marzo presso il MIUR un incontro di informativa sull’atto di indirizzo per il rinnovo del contratto di lavoro dei Dirigenti Scolastici (ex Area V).

Presenti per l’amministrazione la dott.ssa Bono e il dott. Pinneri insieme alle altre OO.SS.

Nel suo intervento di apertura la Dott.ssa Bono ha spiegato che l’incontro è stato convocato per procede ad un primo confronto in vista dell’apertura del tavolo contrattuale della dirigenza scolastica, precisando che l’atto di indirizzo specifico sarà oggetto di intesa tra MIUR e funzione pubblica e quindi allo stato attuale non è possibile consegnare un testo alle organizzazioni sindacali. Ha inoltre precisato che la parte normativa dell’atto sarà piuttosto snella per permettere alle parti di intervenire sui vari aspetti in sede contrattuale.

Il Dott. Pinneri ha illustrato le risorse economiche disponibili per il contratto, che sono quelle riportate nella legge di bilancio (a regime 96 milioni di euro dal 2020) ai quali vanno aggiunti i 35 milioni previsti dalla legge 107/2015. Prima dell’aperura delle trattative dovrebbe essere chiarita la tempistica della esigibilità di tali risorse negli anni 2018/2020.

Per la parte normativa il Dott. Pinneri si è limitato a “rileggere” quanto previsto, per la dirigenza, nell’atto di indirizzo generale di comparto emanato dalla Funzione Pubblica nel 2017.

Nel proprio intervento lo SNALS ha dato atto al MIUR dell’intenzione di avviare un confronto tecnico con le OO.SS., ma ha precisato che sono molti i nodi contrattuali che dovranno trovare un’intesa al tavolo delle trattative, che si spera possano essere avviate al più presto. Ci si riserva, comunque, di dare un più dettagliato riscontro dopo aver letto l’emanando atto di indirizzo ufficiale.

Scadenze di: ottobre 2021