Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 21-09-2015 N. 30459 - Nota MIUR

21-09-2015 N. 30459 - Nota MIUR

Acquisizione del fabbisogno dell'organico del potenziamento propedeutica all'attuazione della fase C del piano assunzionale

MIUR - Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca

AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola

REGISTRO UFFICIALE

Prot. n. 0030549 - 21/09/2015- USCITA

 

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Direzione Generale per il personale scolastico

 

 

 

 

Ai Direttori generali

degli uffici scolastici regionali

LORO SEDI

e p.c Al Capo Dipartimento per il

sistema educativo di istruzione e

di formazione

Al Capo Dipartimento per la

programmazione e la gestione

delle risorse umane, finanziarie e

strumentali

LORO SEDI

 

 

Oggetto: acquisizione del fabbisogno dell'organico del potenziamento propedeutica all'attuazione della fase C del piano assunzionale.

 

Come è noto la legge 107/15 ha introdotto la dotazione organica in oggetto, finalizzata alla piena attuazione dell'autonomia scolastica di cui all'articolo 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59 e successive modifiche.

Il fabbisogno delle istituzioni scolastiche a regime è costituito dal piano triennale dell'offerta formativa da definire successivamente, mentre l'organico aggiuntivo, di cui alla presente circolare, viene assegnata per la programmazione di interventi mirati al miglioramento dell' offerta formativa. Pertanto, tale organico aggiuntivo risponderà agli obiettivi di qualificazione del servizio scolastico previsti dalla L.I07 commi 7 e 85 e confluirà nel più ampio organico dell'autonomia, da definirsi, poi, con apposito Decreto Interministeriale ai sensi del comma 64 della L 107/2015.

Con il potenziamento dell'offerta formativa e l'organico dell'autonomia le scuole sono chiamate a fare le proprie scelte in merito a insegnamenti e attività per il raggiungimento di obiettivi quali: valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche, nella musica e nell'arte, di cittadinanza attiva; sviluppo di comportamenti responsabili per la tutela dei beni ambientali e culturali; potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di un sano stile di vita; sviluppo 'delle competenze digitali; potenziamento delle metodologie e delle attività laboratoriali; prevenzione e contrasto della dispersione, della discriminazione, del bullismo e del cyberbullismo; sviluppo dell'inclusione e del diritto allo studio per gli alunni con bisogni educativi speciali; valorizzazione della scuola come comunità attiva aperta al territorio; incremento dell'alternanza scuola-lavoro; alfabetizzazione e perfezionamento dell'italiano L2, inclusione.

a) Definizione del fabbisogno

Al fine di consentire alle SS. LL. di provvedere tempestivamente alla definizione della dotazione organica è essenziale che ciascuna istituzione scolastica individui le priorità d'intervento nell'ambito degli obiettivi suddetti, coerentemente con la programmazione dell'offerta formativa e con azione di coinvolgimento degli organi collegiali, chiamati all'elaborazione e all'approvazione delle proposte.

Nell'intento di favorire l'individuazione delle scelte compiute dalle singole istituzioni scolastiche, viene allegata alla presente una scheda di rilevazione delle priorità: le SS. LL. e le strutture amministrative territoriali garantiranno ogni utile supporto per una diretta interlocuzione con le istituzioni scolastiche.

Le aree di intervento in ordine al potenziamento dell'offerta formativa delle singole istituzioni scolastiche previste dal comma 7 della legge 107 sono state ricondotte a titolo esemplificativo ad una serie di campi tendenzialmente corrispondenti alle aree disciplinari degli insegnamenti.

Inoltre, in considerazione della pertinenza di alcune delle aree previste dalla norma alle sole scuole secondarie di secondo grado, sono stati distinti i campi di quest'ultimo ciclo da quelli del primo, che a loro volta, data la natura comprensiva della quasi totalità delle istituzioni di primo ciclo, sono stati definiti in maniera congiunta tra la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado considerando anche la possibilità di utilizzare l'organico aggiuntivo in modo funzionale su tutte le istituzioni scolastiche.

Vengono pertanto individuati sette campi di potenziamento dell'offerta formativa per le scuole di secondo ciclo e sei per quelle di primo ciclo, in quanto, per quest'ultime, l'area disciplinare socio-economica e per la legalità risulta esprimibile, per ragioni di afferenza ordinamentale, nello stesso campo dell'area umanistica.

Le istituzioni scolastiche autonome si attiveranno nell'immediato per definire le proposte di fabbisogno per poi inserirle al Sidi, tramite l'apposita funzione che verrà messa a disposizione dal 10 al 15 ottobre 20l5,individuando in ordine di preferenza tutti i campi di potenziamento corrispondenti alle aree previste dal comma 7 della legge citata.

L'ordine di preferenza espresso costituirà un utile strumento di lettura del fabbisogno dell'istituzione scolastica da parte degli Uffici Scolastici Regionali indicando le priorità che le singole scuole intendono perseguire nell'ampliamento della propria offerta formativa.

Da qui l'esigenza per le scuole di definire un ordine di preferenza dei campi proposti individuando, in questo modo, le priorità dell'azione di potenziamento dell'istituzione scolastica in una descrizione qualitativa prima ancora che quantitativa dell'organico del potenziamento.

Per quanto riguarda il potenziamento dell'organico di sostegno che rappresenta la dotazione prevista dalla legge 107 intende rafforzare l'offerta formativa dedicata all'integrazione scolastica degli alunni diversamente abili. Pertanto l'utilizzo del relativo organico potrà consentire la piena realizzazione delle azioni previste nel piano annuale dell' inclusione.

Gli istituti omnicomprensivi che comprendono corsi di entrambi i cicli di istruzione, per l'indicazione del fabbisogno utilizzeranno le schede relative ai due cicli fermo restando il limite massimo di 8 posti, indicato al punto successivo.

b) assegnazione dell'organico

Per il presente anno scolastico, la definizione dell' organico del potenziamento è inserita nelle fasi del piano straordinario di assunzioni previsto dalla medesima legge 107 e in particolare nell'ultima di esse, fase C, secondo quanto previsto dal comma 98 lettera C. Per la costituzione dell'organico in oggetto, la legge 107 prevede, al comma 95, l'assegnazione di un numero di posti aggiuntivi della dotazione dell'istituzione scolastica, finalizzati all'attuazione delle azioni previste dai commi 7 e 85 della medesima norma, nei limiti del contingente regionale individuato dalla Tabella 1 allegata al provvedimento a che ad ogni buon fine si allega anche alla presente.

Si evidenzia che la tabella 1 allegata alla L.l07, non prevede posti di potenziamento per la scuola dell'infanzia.

Per l'attribuzione di posti alle istituzioni scolastiche gli Uffici Scolastici Regionali opereranno tempestivamente, secondo le seguenti modalità:

Entro il 22 ottobre, dopo aver comunicato al Sidi i relativi dati, previa informativa alle organizzazioni sindacali, le SSLL adotteranno, ai sensi del comma 95, il decreto di ripartizione dei posti comuni della scuola secondaria per classi di concorso, nonché di ripartizione dei posti di sostegno previsti nella medesima tabella per gradi di istruzione e, relativamente alla scuola secondaria di II grado, per aree disciplinari.

La suddetta dotazione aggiuntiva, numericamente come sopra determinata, sarà successivamente assegnata dalle SS.LL. per il tramite degli ambiti territoriali, alle istituzioni scolastiche della regione, attraverso l'apposita funzione SIDI dal 12 al 20 novembre 2015, tenendo conto del numero di alunni,(ad eccezione di quelli dell'infanzia) e ponendo, altresì, adeguata attenzione alle situazioni caratterizzate dalla presenza di aree montane o di piccole isole, di aree interne, a bassa densità demografica o a forte processo immigratorio, nonché di aree caratterizzate da elevati tassi di dispersione scolastica anche in linea con quanto previsto dal comma 65 della legge citata; in ogni caso andrà assicurata una dotazione minima di  norma non inferiore a 3 posti per istituzione scolastica, ivi compresi i Cpia.

Per gli istituti scolastici comprensivi la definizione deII’organico avverrà attingendo dalla dotazione prevista dalla citata tabella 1 allegata alla legge, sia per la scuola primaria che per la scuola secondaria di primo grado. I CPIA utilizzeranno le Schede del I ciclo.

La L. 107 (comma 20) consentire di assegnare i docenti individuati per le classi di concorso relative al secondo ciclo di istruzione anche alle scuole del primo ciclo. Allo stesso modo il personale immesso in ruolo per la scuola primaria potrà essere utilizzato per progetti di continuità che investano anche l'infanzia Per quanto riguarda invece le indicazioni relative ai collaboratori del dirigente scolastico, gli Uffici scolastici regionali assegneranno prioritariamente alle istituzioni scolastiche il personale destinatario di proposta di assunzione a tempo indeterminato delle classi di concorso corrispondenti a quelle per le quali si sia già provveduto all'esonero in base all'art 459 del Testo Unico come modificato dalla DL.98/2011,convertito nella L.111/20Il, secondo le disposizioni contenute nella nota n. 1875 del 3 settembre ultimo scorso del Capo Dipartimento per l'istruzione.

Nei casi residuali in cui, come precisato dalla nota citata, le istituzioni scolastiche avessero già esonerato come collaboratore del dirigente un docente appartenente ad una classe di concorso per la quale non è previsto l'organico del potenziamento, il corrispondente posto di organico di potenziamento non verrà assegnato alla scuola per il presente anno scolastico.

 

Le SS.LL sono inviate a dare massima diffusione alla presente nota. Si ringrazia per la consueta e fattiva collaborazione.

 

ALLEGATI

1 Scheda dei campi di potenziamento della scuola del primo ciclo

2. Scheda dei campi di potenziamento della scuola del secondo ciclo

3. Scheda sostituzione dei collaboratori del dirigente

4. Tabella dei posti di organico del potenziamento

 

IL DIRETTORE GENERALE

Maria Maddalena Novelli

Allegati PDF
Visualizza PDF
Scadenze di: gennaio 2019