Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Revisione delle classi di concorso - Lettera unitaria

Revisione delle classi di concorso - Lettera unitaria

La revisione delle classi di concorso è questione che non solo riguarda tutti i docenti della scuola secondaria di I e di II grado ma, indirettamente, molti docenti degli altri ordini di scuola - per le ricadute sulla gestione del personale che tale revisione comporta e che vanno attentamente considerate - con forti ripercussioni sulla stessa qualità della docenza impartita.

Riportiamo, di seguito, la lettera unitaria inviata in data odierna al Miur

 

Roma, 5 agosto 2015

 

Al Dott. Alessandro Fusacchia
Capo di Gabinetto MIUR

Alla Dott.ssa Maddalena Novelli
Direttore generale del personale scolastico

Alla Dott.ssa Carmela Palumbo
Direzione per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione

 

 

OGGETTO:  REVISIONE DELLE CLASSI DI CONCORSO

 

La revisione delle classi di concorso è questione che non solo riguarda tutti i docenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado ma, indirettamente, molti docenti degli altri ordini di scuola - per le ricadute sulla gestione del personale che tale revisione comporta e che vanno attentamente considerate - con forti ripercussioni sulla stessa qualità della docenza impartita.

Già in data 9 gennaio 2015 le organizzazioni rappresentative del comparto scuola hanno formalmente richiesto l’apertura di un doveroso confronto su un tema di grande importanza e delicatezza. Tale richiesta non ha avuto ad oggi alcun seguito.

Veniamo ora a conoscenza dell’avvenuta approvazione in esame preliminare, nella seduta del Consiglio dei Ministri del 31 luglio u.s., di uno schema di Regolamento sul riordino delle classi di concorso, a norma dell’art. 64, comma 4 lettera a) del Decreto legislativo 112/2008.

Premesso che la totale assenza di riscontro alla richiesta sopra citata è ritenuta affatto rispettosa delle norme vigenti in materia contrattuale, a conferma di un inaccettabile atteggiamento di indisponibilità al confronto da parte di codesto Ministero, considerato che la mancanza assoluta di informazione e chiarezza sui criteri, a cui il provvedimento in esame fa riferimento, suscitano fra il personale docente nuovi motivi di preoccupazione e tensione, si chiede alle SS.VV. di rendere immediatamente disponibile alle scriventi OO.SS., ai sensi dell’art. 5 del CCNL, tutta la documentazione relativa al provvedimento in via di adozione e di procedere alla convocazione di uno specifico incontro di informativa da effettuarsi, auspicabilmente, nell’ultima settimana di agosto.

Distinti saluti

 

FLC CGIL
Domenico Pantaleo

CISL SCUOLA
Francesco Scrima

UIL SCUOLA
Pino Turi

SNALS CONFSAL
Marco Paolo Nigi

GILDA UNAMS
Rino Di Meglio

 
Scadenze di: dicembre 2022