Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 27-07-2015 N. 22173 - NOTA MIUR

27-07-2015 N. 22173 - NOTA MIUR

Adeguamento organico di diritto alle situazioni di fatto personale A.T.A anno scolastico 2015/2016

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Direzione Generale per il personale scolastico

 

 

Ai Direttore Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

Loro Sedi

 

 

OGGETIO: Adeguamento organico di diritto alle situazioni di fatto personale A.T.A anno scolastico 2015/2016.

 

 

Si rende noto che a decorrere dal 25 agosto saranno attivate le funzioni di trasmissione al Sistema Informativo per consentire eventuali adeguamenti dell'organico di diritto alle situazioni di fatto.

Si ritiene opportuno porre in evidenza che il suindicato adempimento costituisce atto di fondamentale importanza in quanto finalizzato a garantire ed assicurare la funzionalità ed efficienza dei servizi scolastici che non sia stato possibile assicurare in sede di definizione dell'organico di diritto.

Le indicazioni di seguito riportate, riguardano le attività da porre in essere nella fase di adeguamento dell'organico di diritto alla situazione di fatto:

 

 

ORGANICO DSGA

 

Come già indicato nella nota di trasmissione del 15 luglio c.a. prot. n. 20965 dello schema di decreto interministeriale concernente la determinazione dell'organico di diritto, per le scuole sottodimensionate il posto di DSGA può essere istituito, esclusivamente nella presente fase di organico di fatto, abbinando due istituzioni scolastiche sottodimensionate. In alternativa, la singola istituzione scolastica sottodimensionata può essere affidata, a titolo di incarico aggiuntivo, a DSGA di ruolo già titolare in scuola normo-dimensionata.

Il dirigente preposto all'Ufficio Scolastico Regionale, in considerazione delle esigenze di contenimento della spesa pubblica, di norma dà priorità agli incarichi aggiuntivi a DSGA di scuola normo-dimensionata rispetto agli abbinamenti tra scuole sotto-dimensionate, salvo i casi in cui considerazioni legate alle esigenze di efficacia e qualità del servizio richiedano l'attivazione dei posti.

AI fine, di evitare che i DSGA in esubero siano utilizzati, ai sensi del d.lgs. 165/2001 e ss., in altra provincia, è necessario che le SS.LL. procedano secondo i criteri riportati di seguito affinché il maggior aggravio del personale a disposizione, sia compensato dalle modalità operative indicate.

Pertanto:

1) Nelle province nelle quali l'esubero di personale è superiore alle scuole sottodimensionate non si procede ad alcun abbinamento e il personale è utilizzato secondo i criteri definiti nel CCNI sulle utilizzazioni.

2) Nelle province nelle quali l'esubero di personale è inferiore alle scuole sottodimensionate, si procede all'abbinamento delle scuole nel limite del numero dei DSGA in esubero da riassorbire.

3) Nelle province nelle quali non vi è esubero, le scuole sottodimensionate sono affidate, ognuna, a DSGA di ruolo, già in servizio in istituzione scolastica normo-dimensionata.

 

I criteri per determinare gli abbinamenti delle sedei sottodimensionate di cui ai punti 1) e 2) sono definiti in sede di contrattazione decentrata a livello regionale.

 

 

ORGANICO degli altri profili professionali ATA

 

L'attivazione di posti nella presente fase può avvenire, sulla base delle richieste formulate dai dirigenti scolastici, esclusivamente a mezzo di compensazione con un corrispondente numero di posti già previsti in organico di diritto per i quali le SS.LL. ritengono possibile la revoca del funzionamento e per i quali siano cessatele condizioni che ne avevano legittimato l'istituzione.

Le SS.LL. dopo attenta valutazione possono autorizzare motivate deroghe, qualora le risorse di organico assegnate alle istituzioni scolastiche non dovessero rendere possibile il regolare funzionamento dei servizi scolastici, nel rispetto delle norme sulla sicurezza e di quelle contrattuali sull'orario di lavoro, in presenza di scuole articolate su più plessi e con un elevato numero di alunni con disabilità o per garantire il regolare funzionamento delle istituzioni scolastiche, in particolar modo, del primo ciclo. In tali casi dovrà essere assicurata la presenza di collaboratori scolastici necessari per il normale espletamento dell'orario scolastico garantendo almeno un collaboratore per plesso, e, in ogni caso, in numero adeguato che possa consentire la sostituzione nelle sedi staccate in caso di assenza e la copertura del tempo scuola, nonché di assistenti amministrativi per far fronte a situazioni di particolare complessità amministrativa e di eccezionale carico di lavoro dovute anche alla necessità di attuare le previsioni della legge 107/2015 ,ovvero di assistenti tecnici al fine di garantire un adeguato livello di sicurezza nell'utilizzo dei laboratori nonché in presenza di significativa riduzione per la presenza di esternalizzazioni. Analoga opportunità sarà consentita alle SSLL., al fine di garantire il regolare funzionamento ed erogazione dei servizi dei CPIA.

Si conferma che le SS.LL. potranno valutare l'opportunità di procedere all'attivazione di ulteriori posti nelle istituzioni nelle quali si verifichi alta concentrazione di personale inidoneo (1 posto ogni 2-3 unità di tale personale o con mansioni ridotte nel profilo professionale di collaboratore scolastico o assistente amministrativo o tecnico) ovvero nei casi nei quali, dopo attenta, personale valutazione delle SS.LL. medesime, non sia possibile garantire, in altro modo, le necessarie condizioni di sicurezza e di incolumità.

Per il profilo di assistente tecnico, si richiamano le modalità di prestazione dell'orario di servizio che, come è noto, sono disciplinate dalle prescrizioni di cui all'art.53, comma 3, del CCNL 29/11/2007, con particolare riferimento alla manutenzione dei laboratori.

Ad ogni modo la compensazione e l'eventuale attivazione di ulteriori posti devono costituire oggetto di apposito, motivato, decreto che le SS.LL. avranno cura di emanare entro il 31 agosto e trasmettere, con cortese sollecitudine, alla scrivente Direzione Generale per i dovuti monitoraggi e per consentire al Dicastero dell'Economia e Finanze le necessarie verifiche in ordine alle partite stipendiali complessive.

A tal fine si richiama l'attenzione delle SS.LL. sulla inderogabile necessità che il numero di posti attivato nella presente fase, e riportato nel decreto che le SS.LL. avranno cura di adottare; risulti assolutamente concordante con quello comunicato al Sistema informativo.

Si trasmette, altresì, l'allegato prospetto con il raffronto tra l'organico di diritto a. s. 2015/16 ,con le recenti variazioni apportate in seguito ad alcune osservazioni del MEF e l'obiettivo dell'organico di fatto a .s. 2015/16.

Nel ringraziare per la consueta collaborazione, si invitano le SS.LL. a comunicare eventuali variazioni in ordine ai nominativi e/o ai recapiti telefonici dei dirigenti e dei referenti per le attività in parola, tenuto conto, peraltro, dei monitoraggi che, come di consueto, saranno effettuati da questa Direzione Generale in affiancamento alle attività poste in essere dalle SS.LL.

 

IL DIRETTORE GENERALE

Maria Maddalena Novelli

 

 

Allegato 

Personale Amministrativo Tecnico e Ausiliario – Obiettivo organico di fatto a.s. 2015/16

Scadenze di: giugno 2019