Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Informativa al MIUR su riconversione dei docenti in esubero CLIL e iniziative di formazione

Informativa al MIUR su riconversione dei docenti in esubero CLIL e iniziative di formazione

Argomenti trattati: Formazione, CLIL, Incontro Miur,
Formazione del personale docente

Nella mattinata di oggi, 27 novembre 2014, si è tenuto al MIUR, presso la Direzione Generale del personale della scuola, un incontro di informativa sulla formazione del personale docente. L’Amministrazione, rappresentata dal Direttore Generale dott.ssa Maddalena Novelli, dal dott. Davide D’Amico e dalle dott.sse Maria Assunta Palermo e Valentina Alonzo, ha illustrato alle OO.SS. alcune importanti iniziative che stanno per essere attivate dalla Direzione Generale del personale della scuola del MIUR:

-       riconversione del personale docente in esubero sul sostegno;

-       CLIL;

-       docenti formatori.

Per quanto riguarda il I argomento, l’Amministrazione ha comunicato che è stato firmato un atto aggiuntivo alla convenzione già sottoscritta tra la conferenza nazionale di scienze della formazione e la Direzione del personale scolastico, per i corsi di riconversione del personale docente in esubero, sul sostegno. I corsi saranno attivati entro gennaio 2015, e si concluderanno entro dicembre 2015.

L’Amministrazione ha comunicato di essere in possesso dell’elenco delle Università che hanno mostrato disponibilità alla erogazione dei corsi e che sono stati individuati i referenti.

Ha comunicato, altresì, i numeri relativi alla richiesta di riconversione del personale in esubero, raccolte nei vari aa.ss., ma attuate soltanto in Campania con l’attuazione dei corsi.

A livello nazionale sono state presentate, complessivamente, 5.203 domande, a fronte di un attuale esubero nazionale di 5.397 docenti, risultante dai dati SIDI.

Sono state prodotte, in particolare, 1.500 domande di partecipazione ai corsi nell’E.F. 2012, 2.145 nell’E.F. 2013 e 1.752 nell’E.F. 2014.

È stato fornito un dettaglio della suddivisione di tali domande nelle varie regioni, senza però indicare le classi di concorso degli aspiranti.

Sul II punto all’o.d.g. l’Amministrazione ha comunicato che è stata predisposta l’attivazione di 108 corsi metodologici (67 già previsti, e non effettuati, e 41 nuovi), con una formazione complessiva di 2.700 docenti.

L’obiettivo è quello di raggiungere un primo pacchetto consistente di docenti, che abbiano espletato e completato sia il percorso linguistico che quello metodologico.

I corsi partiranno entro gennaio 2015, con erogazione degli stessi, da parte delle Università selezionate dagli Uffici Scolastici Regionali, attraverso “avviso pubblico”.

L’Amministrazione ha comunicato che sono stati già formati con i corsi INDIRE 800 docenti, per un totale complessivo di 3.500 docenti, (compresi i 2.700 che saranno formati).

Ha evidenziato, inoltre, l’importanza per i docenti formati per il CLIL anche dei corsi metodologici, oltre che di quelli della specifica formazione linguistica.

Il III argomento trattato dall’Amministrazione è stato quello di un intervento finalizzato alla formazione di docenti formatori, per un insieme di competenze già annunciate schematicamente dall’Amministrazione in data odierna, competenze che saranno precisate dettagliatamente nella circolare in corso di emanazione.

A tal proposito, gli USR pubblicheranno un bando per la selezione di un progetto di una istituzione scolastica statale per ogni regione, con uno stanziamento, per l’attuazione del singolo progetto di 33.000 euro.

La delegazione Snals-Confsal, nel proprio intervento, ha effettuato alcune considerazioni specifiche sugli argomenti trattati, nonché alcune richieste sulla materia della formazione, ed in particolare:

·in relazione ai corsi di riconversione su sostegno del personale in esubero, ha chiesto all’Amministrazione di far partire da subito tali corsi, la cui attivazione era stata più volte sollecitata dallo Snals-Confsal. di delegare gli USR ad un attenta verifica dell’elenco dei richiedenti, per verificare che gli stessi appartengono, tutt’ora, a classi di concorso o posti di personale docente in esubero. Di verificare attentamente che abbiano ancora interesse alla frequenza del corso e di garantire, come già effettuato dal MIUR con nota 13.991 dell’11/12/2013, avente per oggetto: “permessi 150 ore per il diritto allo studio” di fruire dei permessi per il diritto allo studio anche in deroga ai contingenti previsti dalla legge;

· in relazione ai corsi CLIL ha richiesto che il personale sia messo nella condizione migliore per la frequenza dei corsi. In tal senso ha richiesto, anche per loro, la possibilità di fruizione dei permessi per il diritto allo studio anche in deroga. Ha sottolineato inoltre, l’importanza che tali corsi diano adeguate garanzie di qualità;

· in relazione alle iniziative di formazione dei docenti formatori per un insieme di competenze ha espresso perplessità su alcuni aspetti e ha chiesto, al Direttore Generale, di mettere tutte le scuole, a conoscenza, con estrema tempestività, della possibilità di presentazione del progetto, in modo che non accada, per gli inevitabili passaggi burocratici e per i tempi tecnici dovuti alla predisposizione di circolari da parte degli USR, che non tutte le scuole siano messe da subito in condizione di parità, per rispondere ai bandi degli USR. Ciò infatti ha determinato, talvolta, che le iniziative siano rimaste “appannaggio” di poche scuole, già professionalizzate nella presentazione dei progetti, che sono riuscite a presentarli, nonostante la brevità dei tempi disponibili;

· richiesto un resoconto complessivo, con una specifica informativa in relazione alle iniziative di formazione già attuate negli aa.ss. 2012/2013 e 2013/2014, fornendo inoltre sia una informativa successiva sull’utilizzo dei fondi, sia un monitoraggio sulle iniziative formative e sulle loro ricadute.

Alleghiamo la circolare n. 17436/14.

Vi informiamo inoltre, di aver chiesto il dettaglio per classi di concorso delle domande presentate, che vi forniremo non appena ne saremo in possesso e l’elenco aggiornato delle Università che effettueranno i corsi.

Scadenze di: dicembre 2022