Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Economie MOF - Sottoscritta al Miur l'Intesa 2 ottobre 2014

Economie MOF - Sottoscritta al Miur l'Intesa 2 ottobre 2014

Vi comunichiamo che, in data odierna, è stata sottoscritta l'Intesa 2 ottobre 2014

Vi comunichiamo che, in data odierna, è stata sottoscritta l’Intesa 2 ottobre 2014 relativa a: “Determinazione e ripartizione economie MOF e attività complementari di educazione fisica a.s. 2013/2014 e anni pregressi”.

L’Amministrazione era rappresentata, nell’incontro odierno, dal dott. Greco, Direttore Generale delle risorse umane e finanziarie e dalla dott.ssa Davoli, della stessa Direzione Generale.

Si è pervenuti alla sottoscrizione dell’Intesa, dopo alcuni incontri presso la Direzione Generale delle risorse umane e del bilancio, nel corso dei quali è emersa una disponibilità certa di economie come appresso indicato: a.s. 2013/2014 € 5.109.137,07; anni pregressi € 4.309.349,87.

Le economie sono state destinate come di seguito riportato: € 1.600.000,00 aggiuntive al FIS di cui all’Intesa 7 agosto 2014, delle istituzioni scolastiche il cui FIS sia gravato dalle indennità di bilinguismo-trilinguismo, nonché dal compenso spettante, quale indennità di direzione al personale che sostituisce il DSGA.

Per l’a.s. 2014/2015 tali assegnazioni saranno effettuate dopo una specifica rilevazione del Miur, Direzione Generale delle risorse umane e finanziarie.

La somma di € 7.818.486,94 è stata destinata, ad incremento del MOF di cui all’Intesa del 7 agosto 2014, in misura fissa di € 904,81 (lordo stato) per ogni istituzione, da utilizzarsi prioritariamente, nella contrattazione di istituto, al fine di retribuire incarichi al personale ATA titolare di posizioni economiche che, ai sensi dell’art. 9 comma 21 del DL 78/2010, non percepisca il relativo beneficio economico.

Il Miur si è impegnato a predisporre il riparto della somma di € 7.818.486,94 (lordo stato), entro 10 gg. dalla sottoscrizione della intesa odierna.

Nell’incontro di oggi l’Amministrazione ha comunicato, altresì, che sono stati già assegnati i codici dei CPIA, come già richiesto, in maniera pressante, dallo SNALS-CONFSAL e dalle altre OO.SS., in più occasioni e, infine anche nell’incontro del 29 settembre 2014, presso la stessa Direzione Generale. In data odierna sono già stati inviate dal Miur le tabelle con i codici meccanografici dei centri provinciali dell’istruzione per adulti (CPIA). Sugli stessi saranno caricati i posti di organico di diritto dei DSGA e dei dirigenti scolastici.

E’ in corso di caricamento il restante personale, appartenente ai profili del personale ATA e del personale docente, che rimangono titolari sui codici CTP, ma verranno comunque inseriti nell’ambito dei CPIA, consentendo, tra l’altro, di risolvere il problema del caricamento delle quote spettanti per il MOF relativo all’a.s. 2014/2015, come da Intesa del 7 agosto 2014. Ciò è indispensabile per l’assegnazione del MOF ai CPIA.

La dott.ssa Davoli ha, altresì, comunicato che le scuole hanno quasi tutte risposto al monitoraggio relativo alle somme necessarie a retribuire alcune supplenze dell’a.s. 2013/2014, non pagate per insufficienza di fondi; restano fuori, ancora, circa 200 scuole che, impropriamente, non hanno dato alcuna risposta all’Amministrazione.

Il Ministero caricherà sui POS delle scuole quanto necessario per coprire le supplenze 2013/2014, a seguito della comunicazione effettuata dalle stesse.

Per quanto attiene le supplenze dell’anno scolastico 2014/2015, nonché il caricamento di quanto necessario al pagamento delle stesse sui POS delle scuole, l’Amministrazione ha già provveduto a verificare quanto necessario al pagamento delle supplenze inserite entro il 30 settembre e provvederà, in tempi brevissimi, all’assegnazione del necessario sui POS delle istituzioni scolastiche.

Per il prosieguo la dott.ssa Davoli ha comunicato che, ogni 15 gg., la Direzione Generale delle risorse umane e del personale provvederà al monitoraggio della situazione delle istituzioni scolastiche, con riferimento ai contratti di supplenza inseriti, con la finalità di provvedere, con la massima urgenza, al caricamento sui POS delle istituzioni scolastiche di quanto necessario per il pagamento delle stesse.

Tale nuova procedura viene effettuata dal Miur per evitare che si effettui l’assegnazione di risorse per il pagamento delle supplenze alle scuole in misura superiore all’effettiva necessità e che non si assegni, ad altre, quanto necessario al pagamento delle supplenze.

L’Amministrazione ha dichiarato che farà di tutto perché si possa realizzare il pagamento delle retribuzioni dei supplenti nei tempi più tempestivi possibili.

Avremo cura di monitorare la situazione e prendiamo atto, positivamente, dell’impegno assunto dal Miur, che si spera possa evitare i ritardi giustamente lamentati dal personale supplente, docente ed ATA, negli aa.ss. precedenti. Ovviamente, il tutto sarà possibile se le scuole avranno la massima tempestività nell’inserire a sistema i dati dei contratti sottoscritti dal personale supplente.

Scadenze di: gennaio 2021