Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Istruzioni per iscrizioni alle prove scritte e orali dei TFA

Istruzioni per iscrizioni alle prove scritte e orali dei TFA

Vi comunichiamo che oggi, 1° ottobre 2014, il Miur ha emanato la nota 11020 avente per oggetto: ”Decreto direttoriale n. 698 del 1° ottobre 2014. Istruzioni operative prove di selezione del TFA II ciclo”.

A tale nota è allegato il Decreto Direttoriale n. 698, del 1° ottobre 2014, avente per oggetto: “Istruzioni in merito alla procedura di iscrizione alle prove scritte e orali e all'attivazione del II ciclo dei percorsi di tirocinio formativo attivo di cui al decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249”.

La nota 11020 chiarisce che l’allegato decreto 698/2014 dettaglia le procedure di iscrizione alle prove scritte e orali e le procedure di iscrizione ai corsi TFA, ad integrazione dei precedenti decreti.

Stante l’importanza dell’attivazione dei percorsi TFA e la procedura di notevole complessità la nota evidenzia alcuni aspetti del decreto.

Nel rinviarvi ad un’attenta lettura della nota e del Decreto Direttoriale, vi precisiamo che la nota chiarisce l’unificazione delle procedure relative agli ambiti disciplinari verticali 1 (25/A e 28/A), 2 (29/A e 30/A), 3 (31/A e 32/A), 4 (43/A e 50/A) e 5 (45/A e 46/A, distinti per le diverse lingue straniere), a partire dall'elenco dei candidati ammessi.

In caso gli UUSS.RR. abbiano operato in modo diverso, rettificheranno e compileranno un unico elenco di candidati ammessi alle prove scritte e orali per ciascun ambito.

Inoltre, la nota ricorda agli UU.SS.RR. che, ai sensi della nota 9361 del 18 settembre 2014, gli UU.SS.RR. sono stati invitati a completare la verifica dei titoli di accesso dei candidati che hanno superato le prove preselettive ed all’emanazione degli elenchi degli ammessi alle prove scritte; nel caso non abbiano ancora provveduto tali Uffici dovranno procedere con la massima urgenza al depennamento dei candidati privi dei necessari requisiti.

I candidati ammessi alle prove scritte possono presentare domanda dal 1° ottobre 2014, al 10 ottobre 2014 ore 16.00, attraverso la piattaforma Cineca.

Fanno eccezione le classi di concorso di competenza del settore AFAM o di competenza condivisa tra AFAM e gli atenei, per le quali, essendo necessario completare l’acquisizione dell’offerta formativa, i candidati potranno presentare domanda di iscrizione a decorrere dal10 ottobre 2014 e fino al 16 ottobre 2014, ore 16.00, sempre tramite la piattaforma Cineca. Le classi di concorso in questione sono 3/A; 4/A; 5/A; 6/A; 7/A; 8/A; 9/A; 10/A; 18/A; 21/A; 22/A; 23/A; 24/A; 25/A (Ambito 1); 27/A; 28/A (Ambito 1); 31/A (Ambito3); 32/A (Ambito 3); 44/A; 62/A; 63/A; 64/A; 65/A; 67/A.

La nota evidenzia che l'articolo 3 del DD dettaglia la procedura di iscrizione alle prove scritte e orali, che avverrà esclusivamente con modalità telematica, attraverso la piattaforma https://tfa.cineca.it.

Ogni candidato, pertanto, sceglierà una delle istituzioni accademiche presso la regione in cui ha svolto il test preselettivo e, in aggiunta, potrà inserire fino ad altre due Istituzioni accademiche in un'altra regione o in due altre regioni.

Se in alcune regioni, risultassero classi di concorso non attivate è data ai candidati la possibilità di iscrizione presso le Istituzioni accademiche di un'altra regione, (ai sensi dell’art. 3, comma 6, del decreto direttoriale).

Gli UU.SS.RR. potranno, altresì, valutare le richieste di trasferimento dovute a gravi e comprovati motivi.

Al termine delle procedure di selezione, che dovranno concludersi entro e non oltre il 30 novembre 2014, saranno aperte le procedure di iscrizione ai percorsi attraverso la piattaforma Cineca. Contestualmente all’apertura delle iscrizioni ai percorsi per i candidati inclusi nelle graduatorie di merito, saranno aperte dalle istituzioni accademiche le iscrizioni ai candidati che abbiano titolo all’iscrizione in soprannumero e cioè:

a) "congelati SSIS" e AFAM;

b) soggetti che abbiano sospeso l'iscrizione ai corsi del I ciclo di TFA o li abbiano interrotti per sopraggiunti e documentati motivi di salute;

c) soggetti che, in occasione del l ciclo TFA, fossero risultati vincitori e collocati in posizione utile per la frequenza di più di un percorso, e abbiano esercitato un'opzione;

d) soggetti che, in occasione del I ciclo TFA, fossero inseriti in graduatoria di merito, ma non in posizione utile.

Non hanno titolo all’iscrizione in sovrannumero, per percorsi relativi allo stesso ambito, i soggetti che abbiano conseguito una delle abilitazioni comprese negli ambiti verticali 1, 2, 3, 4 e 5.

Come già stato fatto per il I ciclo TFA, i candidati collocati in posizione utile potranno:

a) sospendere l'eventuale corso di dottorato di ricerca;

b) sospendere il percorso di specializzazione sul sostegno;

c) sospendere il percorso di perfezionamento in CLIL.

Non sarà necessario tale congelamento nel caso in cui per i candidati di cui alla lett. a) resti solo la discussione della tesi di dottorato e ai candidati di cui alle lettere b) e c) manchino soltanto gli esami di profitto e la prova finale.

Allegati PDF
Visualizza PDF
Scadenze di: giugno 2019