Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 01-08-2014 n. 7748 - NOTA MIUR

01-08-2014 n. 7748 - NOTA MIUR

Adeguamento organico di diritto alle situazioni di fatto Personale A.T.A. - avvio anno scolastico 2014/2015

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione

Direzione Generale per il personale scolastico – Ufficio V -

 

 

Prot. N. 7748                                                                                    Roma, 1 agosto 2014

 

                                  

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali     

 

                                                                                                                                              Loro Sedi

 

 

OGGETTO: Adeguamento organico di diritto alle situazioni di fatto Personale A.T.A. – avvio anno scolastico 2014/2015

 

            Si comunica che a decorrere dal 6 agosto p.v. sono disponibili le funzioni di trasmissione al Sistema informativo per consentire eventuali adeguamenti dell’organico di diritto alle situazioni di fatto.

Il suindicato adempimento costituisce atto di fondamentale importanza in quanto finalizzato a garantire ed assicurare la funzionalità ed efficienza dei servizi scolastici che non sia stato possibile assicurare in sede di definizione dell’organico di diritto.

            Si richiama, pertanto, l’attenzione delle SS.LL. sulle istruzioni dettate in materia con circolare n. 41 del 15 luglio 2014 ivi comprese le indicazioni concernenti il personale appartenente al profilo professionale di direttore dei servizi generali ed amministrativi in esubero che di seguito brevemente si riportano:

“Al fine, però, di evitare che i DSGA in esubero siano utilizzati, ai sensi del d.lgs. 165/2001 e ss., in altra provincia, è necessario che le SS.LL. procedano secondo i criteri riportati di seguito affinché il maggior aggravio del personale a disposizione, sia compensato dalle modalità operative indicate.

            Pertanto:

1) Nelle province nelle quali l’esubero di personale è superiore alle scuole sottodimensionate non si procede ad alcun abbinamento e il personale è utilizzato secondo i criteri definiti nel CCNI sulle utilizzazioni.

2) Nelle province nelle quali l’esubero di personale è inferiore alle scuole sottodimensionate, si procede all’abbinamento delle scuole nel limite del numero dei DSGA in esubero da riassorbire.

3) Nelle province nelle quali non vi è esubero, le scuole sottodimensionate sono affidate, ognuna, a DSGA di ruolo, già in servizio in istituzione scolastica normodimensionata.

I criteri per determinare gli abbinamenti delle sedei sottodimensionate di cui ai punti 1) e 2) sono definiti in sede di contrattazione decentrata a livello regionale” 

Si confermano, inoltre, le previgenti indicazioni operative nonché la disciplina concernente l’adeguamento dell’organico di diritto alle situazioni di fatto, secondo le modalità adottate per l’anno scolastico 2013/2014.

L’attivazione di posti nella presente fase può avvenire, sulla base delle richieste formulate dai dirigenti scolastici, anche a mezzo di compensazione con un corrispondente numero di posti già previsti in organico di diritto per i quali le SS.LL. ritengono possibile la revoca del funzionamento e per i quali siano cessate le condizioni che ne avevano legittimato l’istituzione.

In ogni caso l’adeguamento dell’organico di diritto alla situazione di fatto non deve superare quanto previsto per l’anno scolastico 2013-2014 la cui entità è stata comunicata con apposita nota.

            In conformità a quanto disposto nella richiamata circolare n. 41 del 15 luglio 2014, le SS.LL. possono valutare l’opportunità di procedere all’attivazione di ulteriori posti nelle istituzioni scolastiche nelle quali si verifichi concentrazione di personale inidoneo (1 posto ogni 2-3 unità di tale personale o con mansioni ridotte nel profilo professionale di collaboratore scolastico o assistente amministrativo o tecnico) ovvero nei casi nei quali, dopo attenta, personale valutazione delle SS.LL. medesime, non sia possibile garantire, in altro modo, le necessarie condizioni di sicurezza e di incolumità. Nel caso in cui lo stato di inidoneità riguardi il personale appartenente al profilo professionale di direttore dei servizi generali ed amministrativi o profili con una sola unità e non si renda possibile procedere alla utilizzazione degli interessati in altre qualifiche della stessa area, le SS.LL. avranno cura di segnalare alla scrivente Direzione le citate difficoltà al fine di adottare ogni necessario opportuno provvedimento.

            Ad ogni modo la compensazione e l’eventuale attivazione di ulteriori posti devono costituire oggetto di apposito, motivato, decreto che le SS.LL. avranno cura di emanare entro il 31 agosto e trasmettere, con cortese sollecitudine, alla scrivente Direzione Generale chiamata ad effettuare, congiuntamente al Dicastero dell’Economia e Finanze, le necessarie verifiche in ordine alle partite stipendiali complessive.

A tal fine si richiama l’attenzione delle SS.LL. sulla inderogabile necessità che il numero di posti attivato nella presente fase, e riportato nel decreto che le SS.LL. avranno cura di adottare, risulti assolutamente concordante con quello comunicato al Sistema informativo.       

Nel ringraziare per la consueta collaborazione, si invitano le SS.LL a comunicare eventuali variazioni in ordine ai nominativi e/o ai recapiti telefonici dei dirigenti e dei referenti per le attività in parola, tenuto conto, peraltro, dei monitoraggi che, come di consueto, saranno effettuati da questa Direzione Generale in affiancamento alle attività poste in essere dalle SS.LL.

 

 

              Per IL DIRETTORE GENERALE

           IL DIRIGENTE UFFICIO I°

                                                                                                                            f.to  Gildo De Angelis

 

Scadenze di: giugno 2019