Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Mobilità a.s. 2014/2015: Incontro al MIUR

Mobilità a.s. 2014/2015: Incontro al MIUR

Argomenti trattati: Mobilità, Comparto Scuola,
Comparto Scuola: Bozza O.M. Mobilità; art. 30 CCNI Mobilità

Nella mattinata di oggi si è svolto al MIUR un incontro con il seguente o.d.g.: Comparto Scuola: Bozza O.M. Mobilità; art. 30 CCNI Mobilità.

L’Amministrazione era rappresentata dalla dott.ssa Maria Assunta Palermo e dalla dott.ssa Valentina Alonzo.

Preliminarmente si è discusso della bozza di ordinanza predisposta dall’Amministrazione, che potrà essere emanata soltanto dopo la sottoscrizione definitiva del CCNI per la mobilità del personale docente, educativo ed ATA per l’a.s. 2014/2015.

Si ricorda che, tale CCNI è stato sottoscritto, quale Ipotesi, in data 17/12/2013 e, al termine dell’esame effettuato dalla Direzione Generale per la Politica Finanziaria ed il Bilancio del MIUR e dell’Ufficio Centrale del Bilancio, è stato consegnato, in data 22 gennaio u.s., dall’Ufficio VIII della Direzione Generale Politica Finanziaria e Bilancio al Dipartimento della Funzione Pubblica e al Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato, per il rilascio del previsto Parere.

Poiché da tale data decorrono i 30 giorni, previsti dalla normativa in vigore, per l’invio delle valutazioni di competenza, le parti si stanno adoperando perché, alla scadenza di tale termine si possano, con la massima tempestività, inviare agli Uffici Territoriali (USR e Ambiti Territoriali) sia la O.M., sia il CCNI sottoscritto in via definitiva, sia la consueta nota di trasmissione da parte del MIUR.

Ciò al fine di avviare , subito dopo, con la massima tempestività, la presentazione delle domande, che saranno effettuate con procedura on-line sia per il personale docente, sia per il personale ATA, avvalendosi della procedura POLIS.

Occorre, quindi, con la massima urgenza, definire la O.M. e, a seguito della intenzione, in applicazione della L. 128/2013, espressa dall’Amministrazione, che l’organico di sostegno della scuola secondaria di II grado (DOS) sia unificato, ai soli fini dell’effettuazione della mobilità sia provinciale (II fase per il trasferimento da posto comune a sostegno e viceversa), che interprovinciale, effettuare una riscrittura dell’art. 30 della Ipotesi di CCNI relativo a: “sostegno - scuola secondaria di II grado”.

In tal senso l’Amministrazione ha predisposto una prima bozza di discussione per la definizione di tale articolo 30, che sarà oggetto di successiva riflessione e modifica, al fine di garantire i diritti del personale a tempo indeterminato, senza ledere i diritti degli inseriti negli elenchi di sostegno, ai fini delle nomine in ruolo. Si trascrivono, a chiarimento della questione, di seguito, integralmente i commi 3 bis e 3 ter dell’art. 15 della L. 128/2013 di conversione del D.L. 104/2013.

 

3-bis. Anche per le finalità di cui ai commi 2 e 3, le aree scientifica (AD01), umanistica (AD02), tecnica professionale artistica (AD03) e psicomotoria (AD04) di cui all'articolo 13, comma 5, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e all'ordinanza del Ministro della pubblica istruzione n. 78 del 23 marzo 1997, sono unificate. Al citato comma 5 dell'articolo 13 della legge n. 104 del 1992, le parole: «, nelle aree disciplinari individuate sulla base del profilo dinamico-funzionale e del conseguente piano educativo individualizzato» sono soppresse. Le suddette aree disciplinari continuano ad essere utilizzate per le graduatorie di cui all'articolo 401 del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, e per i docenti inseriti negli elenchi tratti dalle graduatorie di merito delle procedure concorsuali bandite antecedentemente alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.

 

3-ter. All'atto dell'aggiornamento delle graduatorie di istituto, ad esclusione della prima fascia da effettuare in relazione al triennio 2014/2015-2016/2017, ai sensi dell'articolo 1, comma 4, del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, e successive modificazioni, le aree di cui al comma 3-bis del presente articolo, per le predette graduatorie, sono unificate. Gli elenchi relativi alle graduatorie di istituto di prima fascia e alle graduatorie provinciali, a meno che non siano esauriti all'atto dell'aggiornamento da effettuare in relazione al triennio 2014/2015-2016/2017, sono unificati all'atto dell'aggiornamento per il successivo triennio 2017/2018-2019/2020. Gli aspiranti, muniti del titolo di specializzazione, sono collocati in un unico elenco e graduati secondo i rispettivi punteggi e rispettando la divisione in fasce delle predette graduatorie.

 

Al fine di definire le date per la presentazione delle domande è stato concordato un successivo incontro da effettuarsi in data 24/02 p.v.; ciò in quanto si prevede, che per tale data, l’Ipotesi di CCNI per la mobilità dell’a.s. 2014/2015, sarà restituita da Funzione Pubblica e MEF, a seguito del prescritto Parere, e si potrà, conseguentemente, procedere alla definitiva sottoscrizione.

Scadenze di: giugno 2019