Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > D.Lgs. 33/2013 (anticorruzione e trasparenza): applicazione per le scuole rinviata all'1 settembre 2014

D.Lgs. 33/2013 (anticorruzione e trasparenza): applicazione per le scuole rinviata all'1 settembre 2014

Nel corso dell'incontro al MIUR -29/01/2014-, l'Amministrazione ha anticipato alle OO.SS. che l'applicazione del D.lgs. n.33 per quanto attiene alle istituzioni scolastiche sarà differita al primo settembre 2014

Nel corso dell’incontro al MIUR, convocato dalla Parte pubblica anche in risposta alla forte iniziativa congiunta in materia promossa da SNALS-Confsal, CISL Scuole e UIL Scuola, i Capi Dipartimento dott.ssa Bono e dott. Chiappetta, hanno anticipato alle OO.SS. che l’applicazione del D.lgs. n. 33/2013 per quanto attiene alle istituzioni scolastiche sarà differita al 1° settembre 2014.

In tal senso il MIUR si appresta a diramare la circolare ufficiale dopo averne dato comunicazione agli organi preposti all’applicazione della legge.

La motivazione del provvedimento di rinvio discende dalla necessità di approfondire i contenuti della legge sia per quanto riguarda gli aspetti relativi all’anticorruzione sia per quelli propri della trasparenza degli atti della Pubblica amministrazione.

La nostra delegazione ha condiviso la scelta dell’Amministrazione ed ha auspicato che le OO.SS. vengano nuovamente convocate per portare il loro contributo finalizzato alla elaborazione di un documento, nel quale siano individuati con precisione i dati e le informazioni “sensibili” per l’anticorruzione e la trasparenza di competenza delle singole istituzioni scolastiche, al fine di garantire il dirigente scolastico nell’espletamento della funzione dirigenziale.

In particolare abbiamo anche chiesto che oltre al merito dei contenuti si presti attenzione agli aspetti più squisitamente operativi, quali quelli di dotare ogni scuola di un sito istituzionale conforme a quanto richiesto dalla legge in questione, nonché delle risorse strumentali e professionali per la sua corretta gestione.

Abbiamo riscontrato la disponibilità della Parte pubblica a seguire un percorso che ci veda protagonisti, come sindacato, nell’elaborare proposte che abbiano quale obiettivo la tutela dei dirigenti scolastici.

Scadenze di: giugno 2019