Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Incontro al MIUR progetto VALES

Incontro al MIUR progetto VALES

Comunicazioni dell’INVALSI sullo stato di avanzamento del progetto Vales, con particolare riferimento anche alla selezione e formazione dei componenti i nuclei di valutazione esterna e alla programmazione delle visite nelle scuole; informativa sui finanziamenti alle scuole per attuare i piani di miglioramento.

Nel pomeriggio di ieri, 8/10/2013, si è svolto un incontro al MIUR con il seguente o.d.g.: “1- Comunicazioni dell’INVALSI sullo stato di avanzamento del progetto Vales, con particolare riferimento anche alla selezione e formazione dei componenti i nuclei di valutazione esterna e alla programmazione delle visite nelle scuole; 2 - informativa sui finanziamenti alle scuole per attuare i piani di miglioramento”.

L’Amministrazione era rappresentata dal dott. Luciano Chiappetta, Capo Dipartimento dell’Istruzione, dal Direttore Generale degli ordinamenti del MIUR dott.ssa Palumbo e dal dott. Manca del Dipartimento dell’istruzione; l’INVALSI, dalla dott.ssa Lucrezia Stellacci, in qualità di Direttore INVALSI e dalla dott.ssa Donatella Poliandri

Il dott. Chiappetta ha preannunciato una serie di incontri tra Amministrazione, INVALSI, che ormai ha un nuovo assetto, e OO.SS., per mettere le stesse a conoscenza dei processi relativi al Sistema Nazionale di Valutazione in materia di istruzione e formazione.

Ha preannunciato, altresì, la costituzione di un gruppo interdipartimentale del MIUR, che seguirà, presso il Dipartimento degli Ordinamenti, il processo di valutazione, aprendosi anche ai suggerimenti pervenuti da parte delle scuole. Quasi tutte le Direzioni del Ministero saranno coinvolte nel processo di valutazione, al fine di favorire un confronto il più ampio possibile.

Anche l’INVALSI potrà avvalersi della commissione istituita presso il Ministero.

Ha sottolineato l’importanza di una sinergia tra gruppo interistituzionale del MIUR, INVALSI, Ministero e Sindacati.

Ha anticipato, anche, il possibile coinvolgimento, nelle riunioni, dei rappresentanti dell’altro Dipartimento del MIUR, quali il Capo Dipartimento dott.ssa Bono e il direttore Generale del Bilancio e delle Politiche Finanziarie dott. Filisetti.

Sarà possibile, altresì, realizzare incontri con la partecipazione della Direzione Generale degli Affari Internazionali del MIUR per parlare delle 200 scuole relative alle 4 regioni dell’Obiettivo Convergenza (Sicilia, Campania, Puglia e Calabria). Ha preannunciato la volontà del MIUR di realizzare un sistema di valutazione serio, funzionale e il più trasparente possibile e l’invio, a breve, del decreto di costituzione della citata Commissione.

La dott.ssa Stellacci, nel suo nuovo ruolo all’INVALSI, ha chiesto al Ministero l’invio di un elenco aggiornato dei codici delle scuole che hanno partecipato alla “auto valutazione”, in quanto si sono trovati in difficoltà nel reperire tutti i dati delle 200 scuole delle 4 Regioni Obiettivo, necessitando, a causa del massiccio fenomeno del dimensionamento, di una precisa anagrafe, di tali istituzioni scolastiche e altresì di quella delle 100 scuole che saranno destinatarie dell’assegnazione dei fondi MIUR (pari a 10.000 euro per ogni istituzione scolastica che ha aderito al progetto VALeS), precisando che tali istituzioni non sono quelle appartenenti all’Obiettivo Convergenza.

Il dott. Manca ha sottoposto alle OO.SS. la bozza di circolare avente per oggetto:”Progetto sperimentale di valutazione VALeS. Accreditamento finanziamento alle scuole”.

Sia lo SNALS-Confsalche le altre OO.SS. hanno sottolineato la esiguità delle risorse messe a disposizione delle scuole per il processo di valutazione, rappresentando che l’Amministrazione, a fronte di un possibile finanziamento tra 10.000 e 20.000 euro, ha assegnato il finanziamento minimo; hanno inoltre richiesto, una puntuale rendicontazione sull’utilizzo dei fondi messi a disposizione dei progetti Valorizza e VSQ, dal cui residuo sono stati attinti i fondi utilizzabili per il progetto VALeS.

La delegazione SNALS-Confsalha, altresì, richiesto di integrare la bozza di circolare sottoposta alle OO.SS. e di prossima emanazione, prevedendo, in relazione al “riconoscimento del maggiore impegno profuso dalla comunità professionale nella partecipazione al progetto” un coinvolgimento delle RSU delle scuole, nel rispetto delle relazioni sindacali a livello di singola istituzione scolastica previste dal CCNL 29/11/2007 (contrattazione e informativa); analoga richiesta è stata effettuata dalle altre OO.SS.

In relazione al primo punto all’o.d.g. la dott.ssa Poliandri dell’INVALSI ha, preliminarmente precisato che le visite fin qui attuate nelle scuole, (per le quali le OO.SS. avevano richiesto chiarimento), realizzate da ispettori di pensione e altri esperti, sono da considerarsi visite di “team valutativi” e non di nuclei di valutazione, non ancora istituiti. Ha precisato che complessivamente le scuole da valutare sono 732. in particolare, 400 hanno aderito al progetto “Valutazione e Miglioramento”, 200 sono quelle delle regioni “Obiettivo Convergenza”, 100 sono quelle che saranno destinatarie dei fondi MIUR per il progetto VALeS e 32 sono istituti di istruzione secondaria di secondo grado.

Ha, inoltre parlato del bando per valutatori e osservatori, precisando che verrà fatta una selezione tra 500 persone in due distinte fasi, che attueranno la formazione a gruppi di 250 persone nei periodi 10/13 ottobre e 22/25 ottobre. La formazione si concluderà con l’effettuazione di un test finale che selezionerà, complessivamente 400 persone.

Scadenze di: aprile 2024