Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Informativa 13 giugno 2013 su formazione e revisorati Comparto Ministero I.U.R.

Informativa 13 giugno 2013 su formazione e revisorati Comparto Ministero I.U.R.

I Comunicati Unitari delle OO.SS. del Comparto Ministero I.U.R. al termine dell'informativa

Il giorno 13 giugno 2013 sono state siglate due ipotesi di accordo relativi alle linee di indirizzo generale per l’attività di formazione e aggiornamento del personale delle aree funzionali e della dirigenza.

Anche se l’attività di formazione non è oggetto di contrattazione ma di informativa, il testo del contratto prevede comunque una rigorosa articolazione che consenta un’obiettiva verifica dei criteri circa l’individuazione dei destinatari e l’ordine di priorità indicato dall’Ufficio.

Ciò potrà consentire trasparenza  nelle segnalazioni, che in alcune realtà prevedono la partecipazione delle stesse persone anche in corsi non coerenti con l’attività svolta. Come UNSA, insieme a CGIL, CISL e UIL, abbiamo firmato una nota a verbale al Contratto con cui si chiede all’Amministrazione di riservare una maggiore attenzione nei confronti del personale appartenente alle Aree I e II, quasi sempre escluso dalla predetta attività.

 

 

IPOTESI DI CONTRATTO SULLA FORMAZIONE
SIA PER IL PERSONALE DELLE AREE CHE PER LA DIRIGENZA

 

 

 

COMUNICATO

 

Giovedì 13 giugno abbiamo sottoscritto le ipotesi di contratto sulla formazione sia per il personale delle aree che per la dirigenza.

Valutiamo positivamente l’accordo raggiunto in quanto riteniamo di aver realizzato su questa materia un notevole progresso sia sul piano della trasparenza che su quello delle relazioni sindacali.

Le ipotesi di accordo prevedono:

·          L’estensione dei criteri di partecipazionealle attività formative a tutti i corsi di formazione (quelli organizzati direttamente dal Ministero e quelli organizzati da tutti i soggetti esterni, a partire dalle designazioni per la SSPA);

·          La precisazione delle regole vigenti per i partecipanti ai corsi(orario, spese viaggio, vitto ecc) che spesso hanno creato problemi, soprattutto in periferia;

·          Il coinvolgimento del Comitato Unico di Garanzia nella verifica di assenza di qualunque forma di discriminazione  riguardo alle modalità di accesso alla formazione.

Importante, nell’ambito delle relazioni sindacali, l’inserimento (articolo 6) dell’obbligo, da parte dell’Amministrazione, in ogni ufficio sede di contrattazione, di una informativa preventiva alle RSU e alle Organizzazioni Sindacali Territoriali sui dipendenti designati a partecipare ai corsi con l’indicazione della categoria di appartenenza e dell’ordine di priorità stabilito dall’ufficio. 

Una volta certificati gli accordi, sarà, pertanto, necessario vigilare sul rispetto dei contratti, segnalando tempestivamente eventuali violazioni degli stessi.

Nel corso dell’incontro abbiamo nuovamente sollecitato l’Amministrazione ad avere, nell’ambito del piano di formazione, una maggiore attenzione per il personale della prima e seconda area che, a nostro avviso, il piano trascura.

A tale proposito abbiamo unitariamente sottoscritto una nota a verbale in tal senso.

Vi inviamo le ipotesi di accordo sulla formazione e la nota a verbale.

Nel corso della riunione sulla formazione abbiamo altresì sottoscritto in via definitiva il CCNI – risultato 2012 per la dirigenza MIUR.

 

Roma 17 giugno 2013

 

FP CGIL
Boccuni

CISL FP
De Vita

UIL PA
Ripani

CONFSAL UNSA
Montemurro

 

 

 

Nel corso della stessa giornata, si è svolta una riunione in merito il conferimento degli incarichi ai Revisori dei conti presso le Istituzioni scolastiche, le Università e gli Enti di ricerca.

A conclusione della suddetta riunione, è stato redatto un comunicato congiunto con CGIL, CISL e UIL.

 

 

COMUNICATO

INFORMATIVA SUGLI INCARICHI AL MIUR

 

Giovedì 13 giugno l’Amministrazione ci ha fornito una informativa sugli incarichi di revisore dei conti presso le istituzioni scolastiche, le università e gli enti di ricerca.

All’incontro per l’Amministrazione hanno partecipato il Vice Capo di Gabinetto. dottoressa Bono, il Direttore Generale del Bilancio, dott. Filisetti, il Direttore Generale dell’Università, dott. Livon, il Direttore Generale della Ricerca, dott. Fidora, il Direttore Generale della Ricerca Internazionale, dott. Alì e il Direttore Generale delle Risorse Umane, dott. Coccimiglio.

L’incontro è stato aperto dal dott. Biondi che ha annunciato di lasciare l’incarico di Capo Dipartimento per la Programmazione del MIUR e ha salutato le Organizzazioni Sindacali.

 

Incarichi presso Istituzioni Scolastiche

Abbiamo  chiesto una verifica del rispetto dei criteri nelle sostituzioni effettuate, ribadendo la necessità di considerare anche le domande del personale neo assunto, di quello che ha superato il corso concorso per il passaggio in terza area e di coloro che hanno frequentato corsi di formazione per revisori.

Su tali categorie di personale, peraltro, nel primo D.M. di nomina sono state riscontrate evidenti disparità di trattamento.

Abbiamo poi lamentato i ritardi nella predisposizione dei nuovi elenchi.

La Dott.ssa Bono ha imputato il protrarsi dei tempi al cambio di Governo e di Ministro, affermando, inoltre, la necessità di una ulteriore verifica degli elenchi trasmessi dalla Direzione del Bilancio.  

Il Direttore del Bilancio ha nuovamente ribadito che il criterio seguito sarebbe quello della pregressa esperienza(chi è già stato revisore, chi è iscritto all’albo e chi ha dichiarato comprovata esperienza in materia).

Ha poi messo in dubbio la possibilità di incaricare richiedenti ai quali, pur avendo frequentato appositi corsi di formazione, non sia riconosciuta tale pregressa esperienza che è valutata da apposito ufficio della sua Direzione, il cui personale, peraltro, non avrebbe ricevuto incarichi.

Ha infine invitato le OO.SS a segnalare eventuali situazioni che non rispettino i criteri esposti.

Cosa, peraltro, impossibile in quanto alle OO.SS. non è stata inviata copia degli elenchi in questione, sui quali, pertanto, non sappiamo neanche se siano state recepite le segnalazioni già effettuate.

Ribadiamo, anche dopo quest’ennesimo incontro, che le modalità utilizzate dall’Amministrazione non consentono di verificare la trasparenza delle nomine e invitiamo, quindi,  a segnalare le disparità eventualmente riscontrate.

Noi lo faremo certamente se ci sarà consegnata copia dei nuovi elenchi!!!

 

Incarichi  Università e Ricerca

Per quanto riguarda, invece, gli incarichi relativi a Università (nazionale e internazionale) e Ricerca i tre Direttori Generali hanno effettuato una prima illustrazione della composizione dei collegi e delle modalità di nomina.

Per gli Enti di Ricercai collegi di revisori sono composti da tre componenti (1 di nomina MEF e due MIUR), sostanzialmente non ci sono regole e la maggioranza degli incaricati è esterna.

Per quanto riguarda gli altri incarichi riguardanti i Priogetti di ricerca (PRIN ecc.) il Direttore Fidora si è riservato di organizzare un ulteriore incontro di approfondimento.

Anche per le 70 Università, collegi di tre componenti: uno a carico del MEF, mentre dei due nominati dal MIUR, uno deve essere iscritto all’albo.

La Direzione ha attribuito non più di due incarichi assegnandoli in base a curriculum presentati dagli interessati.  L’aggiornamento continuo dei revisori presso le Università è garantito da un apposito portale gestito da un ufficio della Direzione.

 

Sostanzialmente non esistono specifici criteri per gli incarichi  e a tale proposito abbiamo favorevolmente registrato la intenzione del Gabinetto di predisporre in breve tempo (un mese?) una nuova direttiva che oltre a individuare criteri certi, predisponga un elenco dei revisori da cui attingere anche per questi settori.

Importante anche l’intenzione di attivare, sul modello dell’Università, un apposito portale dedicato ai Revisori in servizio.

Auspichiamo che tale iniziativa possa essere destinata anche al rimanente personale che abbia fatto domanda per svolgere tale incarico.

Per quanto riguarda la possibilità di utilizzare “esperti” interni all’Amministrazione per i necessari aggiornamenti e per migliorare  le conoscenze su incarichi che hanno sempre più responsabilità e rilevanza esterna, abbiamo espresso il nostro parere favorevole e richiesto che tale iniziativa venga estesa anche al settore Istruzione.

Sugli incarichi AFAM, infine, è stato preannunciato un successivo incontro in quanto il Direttore Generale dott. Civello, per precedenti e improrogabili impegni, non ha potuto essere presente.

Esprimeremo una valutazione compiuta sulla situazione relativa agli incarichi all’ex MUR successivamente agli ulteriori incontri previsti. 

 

Roma 17 giugno 2013

 

FP CGIL
Boccuni

CISL FP
De Vita

UIL PA
Ripani

CONFSAL UNSA
Montemurro

 

 

Scadenze di: settembre 2022