Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 12-07-2013 N. 4619 - MIUR NOTA

12-07-2013 N. 4619 - MIUR NOTA

Monitoraggio delle azioni e dei progetti finanziati per l'a.s. 2012/2013, ai sensi dell'art.9 CCNL 2006 – 2009 - Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione

Ufficio VI

 

 

Prot. N. 0004619 R.U.

Roma, 12/07/2013

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

 

p.c.

Al Capo Dipartimento per l’Istruzione

SEDE

 

Ai Dirigenti Scolastici

delle scuole di ogni ordine e grado

LORO SEDI

 

 

OGGETTO: Monitoraggio delle azioni e dei progetti finanziati per l’a.s. 2012/2013,  ai sensi dell’art.9 CCNL 2006 – 2009 -   Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica.

 

 

Con la presente nota si ripercorre l’iter seguito  quest’anno dalla contrattazione integrativa per le azioni previste e sostenute dall’art. 9 del CCNL Scuola 2006 – 2009, che ha  comportato diversi cambiamenti procedurali in corso d’anno, nonché uno slittamento dei termini di avvio e sviluppo delle azioni progettuali nelle scuole, con una serie di comprensibili difficoltà, a cui si è cercato di far fronte con una costante ascolto delle esigenze avanzate da codesti Uffici e dalle scuole stesse.

Con la C.M. n. 44 del 15/05/2012 la scrivente Direzione Generale ha comunicato alle SS.LL. la sigla dell’ipotesi di CCNI avvenuta in data 4 aprile 2012 e la corrispondente quota di finanziamento disponibile per l’a.s. 2012/2013, determinata sulla base dei criteri e del monitoraggio effettuato dei progetti realizzati nel passato anno scolastico.

Con la stessa nota le SS.LL. sono  state invitate a stipulare l’ ipotesi di  contratto integrativo regionale con le OO.SS. locali  e contestualmente ad individuare, tramite apposito bando,  i progetti e le scuole ammesse ai finanziamenti, da comunicare a seguire all’Ufficio scrivente.

A seguire, in data 12 dicembre 2012 è stata sottoscritta un’ipotesi di CCNL relativo al reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all’art.8 comma 14 del D.L. n. 78/2010 e dell’art. 4 comma 83 della legge n. 183/2011, sottoscritta presso l’ARAN che ha  rideterminato l’ammontare del MOF per gli anni 2012 e 2013.

In data 6 febbraio 2013, a seguito di specifica Intesa  con le OO. SS.  è stata definita la ripartizione di un primo acconto pari ad 24,66 milioni di euro da assegnare, su base regionale, alle istituzioni scolastiche per finanziare i progetti relativi alle aree a rischio e a forte processo immigratorio contro l'emarginazione scolastica art.9 CCNL 2006/2009 per l'anno scolastico 2012/2013.

Con successiva Intesa del 19 marzo 2013 è stata definita la quota complessiva pari a 42,06 milioni di euro a lordo dell'acconto già determinato ai sensi della suddetta intesa con suddivisione degli importi, su base regionale, di seguito riportata:

 

REGIONE

PERCENTUALE

IMPORTO

PIEMONTE

5,03%

2.115.109,90

LOMBARDIA

11,89%

5.000.127,00

VENETO

6,07%

2.551.616,30

FRIULI V.GIULIA

1,43%

602.237,30

LIGURIA

1,84%

774.009,80

EMILIA ROMAGNA

5,71%

2.403.267,40

TOSCANA

4,08%

1.714.534,30

UMBRIA

1,37%

577.756,40

MARCHE

2,41%

1.015.716,80

LAZIO

6,11%

2.568.446,60

ABRUZZO

2,29%

964.575,10

MOLISE

0,65%

272.415,00

CAMPANIA

16,49%

6.937.218,90

PUGLIA

9,98%

4.195.510,90

BASILICATA

1,85%

779.008,50

CALABRIA

5,79%

2.433.682,30

SICILIA

13,55%

5.697.923,70

SARDEGNA

3,46%

1.456.843,80

TOTALE EURO

 

42.060.000,00

 

Infine, in data 3 aprile 2013, è stata sottoscritta la definitiva ipotesi complessiva di CCNI, che sostituisce quella sottoscritta in data 4 aprile 2012, di cui è stata data comunicazione alle SS.LL. con nota prot. n. 0002323 R.U. del 9 aprile 2013.

A seguito di tale Intesa, le SS.LL sono state invitate ad attivare la procedura per la conclusiva  fase di contrattazione integrativa regionale e, anche prima della sottoscrizione definitiva dell’accordo, che,  come è noto,  segue la prevista procedura di certificazione del CCNI nazionale, a predisporre, a seguito di apposito bando, l’elenco delle scuole selezionate, dando immediata comunicazione alle scuole  dell’avvenuta selezione e degli importi complessivi, comprensivi dell’acconto e del saldo,  attribuiti a ciascuna scuola per consentire la realizzazione delle azioni progettate, nel corrente anno scolastico.

Successivamente con la nota prot. n. 0002557 del 19/04/2013, considerata la complessa procedura di definizione dell’ipotesi di Contratto nazionale e i termini in cui lo stesso è stato siglato, la scrivente Direzione ha ritenuto congrua ed accolto la richiesta di ampliare i termini di realizzazione dei progetti, che dovranno, tuttavia, essere conclusi e monitorati  prima del termine dell’anno solare 2013.

Questo il complesso iter procedurale seguito dal Contratto integrativo nazionale per le aree a rischio e a forte processo immigratorio per l’anno scolastico 2012/2013.

 

Tanto premesso, la scrivente Direzione, pur nella consapevolezza che alla data odierna i progetti non sono stati completati in tutti i territori, ritiene opportuno invitare le SS.LL. ad avviare, in tempo utile, se già non fatto,  la  procedura di monitoraggio, al fine di acquisire dalle scuole coinvolte tutta la documentazione necessaria per rendicontare quanto avvenuto nelle singole scuole e nei territori, in base a quanto previsto nelle progettazioni delle scuole per le attività aggiuntive a contrasto del disagio e della dispersione scolastica. Questa fase è indispensabile ai fini del monitoraggio conclusivo nazionale, da presentare successivamente  alla D.G. per la politica finanziaria e per il bilancio, che erogherà le risorse, a monitoraggio concluso e documentato, sul cedolino unico a fine dicembre 2013.

 

La scrivente Direzione ha, infatti,  necessità di conoscere nel dettaglio le attività realizzate in ciascun territorio, le modalità seguite per realizzarle e gli esiti delle stesse, verificati a seguito delle azioni  di monitoraggio e valutazione messe in atto da parte di codesti UU.SS.RR.

A tal fine, volendo procedere, come già preannunciato, ad una verifica sempre opportuna circa la validità e la coerenza dei criteri finora adoperati, nonché l’efficacia degli interventi realizzati, si trasmette alle SS.LL. la Scheda A allegata, che potrà essere utilizzata come guida o spunto  per avviare la propria azione di monitoraggio presso le scuole interessate.

I dati che emergeranno dal monitoraggio in ciascun territorio regionale saranno riportati nella relazione finale esaustiva e documentata da parte di ogni USR, indirizzata alla scrivente Direzione, che terrà conto di tutti i punti richiamati nella scheda di monitoraggio allegata.

In particolare,  la relazione finale dovrà contenere:

-     indicazioni di carattere organizzativo delle azioni, in relazione alla contrattazione integrativa regionale, ai criteri individuati per la lettura dei bisogni e per la rilevazione delle situazioni problematiche di ciascuna provincia e territorio, con riguardo alle problematiche dell’art. 9, nonché alle modalità individuate dal Gruppo regionale per la selezione, il monitoraggio, il sostegno e la valutazione delle attività progettuali;

-     indicazioni relative alle iniziative organizzate a sostegno delle scuole: ad es. conferenze di servizio, formazione, note esplicative, etc., nonché ad iniziative di carattere metodologico, organizzativo e didattico fornite alle scuole per la progettazione delle azioni;

-     indicazioni relative ai criteri utilizzati per il monitoraggio e la valutazione delle azioni progettuali non tralasciando di rilevare se i progetti sono stati realizzati in orario extracurricolare, se hanno coinvolto l’intero gruppo classe o solo parte di esse,  se per gruppi di alunni omogenei per classe ed età;

-     indicazioni relative all’esito delle azioni di monitoraggio con riferimento  a:

       a.  dati quantitativi regionali riferiti agli studenti riguardo a insuccesso scolastico, dispersione, abbandono e disagio sociale e dati riferiti ai docenti e alle loro competenze;

       b.  dati relativi alle scuole coinvolte nei progetti  riguardo alla presenza di alunni nomadi e/o stranieri, a situazioni di disagio sociale e/o emergenza;

       c.  dati relativi alle metodologie didattiche utilizzate in prevalenza dalle scuole con riguardo a: centralità dello studente, personalizzazione, laboratorialità delle azioni, coinvolgimento della rete territoriale, collegamento dei progetti con il mercato del lavoro e con le imprese, in un’ottica di orientamento formativo centrato sulla domanda e sul bisogno della persona al fine di  ri-motivarla alla formazione e al successo;

       d.  coinvolgimento nei progetti di tutto il corpo docente della classe o di parte di esso; attivazione della rete territoriale, coinvolgimento attivo dei genitori;

       e.  attenzione alla relazione docente – alunno, alle competenze affettivo-relazionali da parte dei docenti, nonchè alle competenze acquisite dalla persona in ambiti non formali e informali;

       f.   ricaduta delle attività realizzate sull’organizzazione didattica della scuola tutta;

       g.  risultati conseguiti dagli studenti coinvolti in relazione alla modifica delle situazioni di partenza;

-     Valutazione finale degli interventi con indicazione degli elementi di successo e di quelli di criticità con eventuali suggerimenti e proposte.

 

Alla suddetta relazione andrà allegata la Scheda B, scheda di  sintesi dei progetti e delle azioni selezionati per l’anno scolastico 2012/2013.

La relazione, sopra richiamata  corredata dalla scheda 1 relativa all’elenco delle scuole e dei progetti selezionati,  dalla scheda  B, che riporta la sintesi dei dati relativi al monitoraggio per l’esercizio finanziario 2010, sarà trasmessa allo scrivente Ufficio entro il 30 novembre 2013.

Per qualsiasi ulteriore comunicazione o esigenza rivolgersi a : Speranzina.ferraro@istruzione.it

Si ringrazia per la consueta e fattiva collaborazione.

 

 

f.to IL DIRETTORE GENERALE

Giovanna BODA

scarica Allegati 

 

Scadenze di: luglio 2019