Adunanza del 2 settembre 2009 prot. nr. 8931" /> Adunanza del 2 settembre 2009 prot. nr. 8931" />

Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 02-09-2009 - C.N.P.I.

02-09-2009 - C.N.P.I.

Argomenti trattati: C.N.P.I. CNPI CSPI,
O.d.G. "Accesso al tirocinio formativo attivo dei candidati in possesso di titolo di studio valido per l'insegnamento conseguito all'estero"
Adunanza del 2 settembre 2009 prot. nr. 8931

Ministero dell’istruzione dell’Università e della Ricerca

Ministero  dell’istruzione dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per  l’Istruzione

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per L’Autonomia Scolastica

Segreteria del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione

 

 

 

MIURAOODGOS prot. nr. 8931

Roma, 2.09.2009

 

 

All’On.le Ministro

Sede

 

 

 

Oggetto:  O.d.G. “Accesso al tirocinio formativo attivo dei candidati in possesso di titolo di studio valido per l’insegnamento conseguito all’estero”

 

 

 

Adunanza del  2 settembre 2009

 

IL CONSIGLIO NAZIONALE DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

 

Visto il D.L.vo 16 aprile 1994, n. 297 e successive modifiche ed integrazioni;

Visto l’art. 30 - Capo X - del proprio Regolamento interno;

 

con riferimento all'art. 16 (norme di transizione)  della bozza del regolamento sulla formazione iniziale del personale docente,

 

considerato che in alcune realtà territoriali, prevalentemente quelle delle minoranze linguistiche gli studenti hanno avuto la possibilità di frequentare percorsi universitari per il conseguimento del titolo necessario all’insegnamento in un paese straniero,

 

considerato che lo schema di regolamento proposto per la revisione dei percorsi di formazione iniziale degli insegnanti nella scuola italiana introduce, per gli insegnanti della scuola secondaria, la frequenza dell’anno di tirocinio formativo attivo,

 

diventa necessario rivedere la normativa in atto,

 

per permettere l’accesso all’anno di tirocinio formativo attivo:

·                      agli aspiranti insegnanti per la scuola secondaria, che abbiano conseguito il titolo di studio valido per l'insegnamento presso università all'estero,

·                      agli aspiranti in possesso di un titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo in analogia a quanto previsto dal D.M. 22 ottobre 2004 n. 270, art. 6, c. 2.

·                      agli aspiranti insegnanti per la scuola secondaria che siano in possesso di lauree magistrali che saranno ritenute affini alle lauree magistrali previste nel “decreto ministeriale riguardante la riforma della formazione iniziale del personale docente del sistema educativo di istruzione e formazione” a condizione che abbiano conseguito tutti i crediti formativi prescritti per le singole classi di abilitazione,

 

A tal fine si chiede che il Ministro si faccia parte diligente per una rapida revisione degli accordi bilaterali con gli Stati interessati per un riconoscimento reciproco dei titoli e gradi accademici e/o di altre procedure di equipollenza o dichiarazione di idoneità, in base alle norme dell'Unione Europea nonchè con gli organi universitari per l’aggiornamento della normativa vigente.

 

IL SEGRETARIO

IL VICE PRESIDENTE

Maria Rosario Cocca

Mario Guglietti

 

Scadenze di: gennaio 2021