Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 18-11-2009 n° - Accordi

18-11-2009 n° - Accordi

Argomenti trattati: Accordi,
Accordo Nazionale MIUR-OO.SS.18 novembre 2009
concernente la ripartizione delle risorse di cui all'art. 33, 62 e 87 del CCNL 2006/2009

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’istruzione

Direzione Generale del Personale scolastico

 

 

ACCORDO NAZIONALE

 

tra

 

IL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

E

LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

 

concernente la ripartizione delle risorse di cui all’art. 33, 62 e 87 del CCNL 2006/2009

 

 

Articolo 1

Campo di applicazione - destinatari

 

Con il presente accordo, in attuazione delle disposizioni contenute negli artt. 33, 62 e 87 del CCNL del comparto scuola, vengono disciplinati i valori unitari e i criteri utili per la ripartizione dei fondi per il pagamento delle funzioni strumentali del personale docente, degli incarichi specifici del personale ATA e delle ore eccedenti le 18 settimanali per le attività complementari di educazione fisica per l’a.s. 2009/2010.

 

 

Articolo 2

Funzioni strumentali

 

L’importo complessivo delle risorse relativo alle funzioni strumentali è ripartito tra le istituzioni scolastiche sulla base dei seguenti parametri così determinati:

A)                   Quota base di 3.000,00 € spettante a ciascuna delle istituzioni scolastiche, esclusi convitti ed educandati.

B)                  Ulteriore quota di 2000,00 € spettante in misura unica alle istituzioni scolastiche con particolari complessità organizzative.

A tal fine vengono qualificate come istituzioni con particolari complessità:

·                     Istituti comprensivi

·                     Istituti di istruzione secondaria di secondo grado

·                     Sezioni carcerarie, sezioni ospedaliere

·                     CTP

·                     Corsi serali curricolari

·                     Convitti ed educandati annessi

·                     Medie annesse ad istituti d’arte e conservatori.

C)                  Ulteriore quota spettante per la dimensione dell’istituzione scolastica pari a 110 € per ogni, unità di docenti presenti nell’organico di diritto.

La quota complessivamente attribuita per le funzioni strumentali, ottenuta dalle somme delle voci A (31.359.000,00), B (14.026.000,00) e C (75.212.333,00) ammonta complessivamente a 120.597.333,00 € lordo stato.

 

 

Articolo 3

Incarichi specifici per il personale ATA

 

La ripartizione del budget complessivamente spettante ad ogni istituzione scolastica per la retribuzione degli incarichi specifici per il personale ATA pari a 53.237.118,00 € lordo stato viene così determinata:

·                      Una quota di 100,00 € per ciascun posto in organico di diritto  di personale amministrativo, tecnico ed ausiliario ( esclusi DSGA, LSU e co.co.co) per un totale di 21.372.000,00 €.

·                      Un’ulteriore quota di 316,34 €, da integrare alla precedente, per ogni posto in organico di diritto non coperto da un titolare beneficiario di posizione economica ex art. 7 del CCNL 2004/05 per un totale 31.865,118 ,00 €.

 

 

Articolo 4

Attività complementari di educazione fisica

 

Il finanziamento complessivo di 60.660.000,00 euro lordo stato finalizzato alla realizzazione di progetti per avviamento alla pratica sportiva viene assegnato ad ogni scuola secondaria di primo e secondo grado in relazione ai seguenti criteri:

·                        una quota di 3.000,00 € per ogni docente di educazione fisica in organico di diritto.

·                        una quota aggiuntiva di 6.000,00 € per ogni docente coordinatore delle attività sportive.

L’utilizzo delle risorse sarà obbligatoriamente legato all’effettiva attivazione dei progetti di avviamento alla pratica sportiva.

Le specifiche quote di finanziamento dei progetti saranno erogate a consuntivo e, comunque, sulla base dei progetti approvati dalle scuole entro il 15 dicembre 2009 nell’ambito del POF.

L’Amministrazione, entro il suddetto termine avvierà il monitoraggio dei progetti.

 

 

Articolo 5

Utilizzazione risparmi

 

Eventuali risparmi o mancati utilizzi delle suddette risorse contrattuali dovranno essere destinati allo scopo di retribuire il lavoro notturno nei convitti, l’indennità di bilinguismo l’indennità di direzione ai sostituti del DSGA e duplicazione delle quote di direzione.

 

 

Articolo 6

Norma finale

 

L’Amministrazione si impegna a comunicare entro breve termine alle singole istituzioni scolastiche le quote di finanziamento spettanti per attivare la necessaria programmazione delle relative attività e le conseguenti contrattazioni integrative a livello di istituto.

Eventuali problematiche che dovessero sorgere nell’applicazione del presente accordo saranno affrontate e risolte dalle parti contraenti in un apposito tavolo di confronto istituito in sede nazionale.

 

 

Roma  18 novembre 2009

 

 

 

La parte pubblica

Le organizzazioni sindacali

-  f.to  Chiappetta

FLC CGIL     f.to Santoro

 

CISL Scuola  f.to Caparbi

 

UIL Scuola     f.to  Sansotta

 

SNALS CONFSAL    f.to D’Onofrio

 

GILDA UNAMS-       f.to Mastrolia

 

Scadenze di: giugno 2019