Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > Riunione al MIUR Direzione Generale del Bilancio su argomenti vari

Riunione al MIUR Direzione Generale del Bilancio su argomenti vari

26-04-2017 - Si è tenuto al MIUR il programmato incontro presso la Direzione Generale delle risorse umane e del bilancio su numerosi argomenti, una parte dei quali sono stati trattati nell'incontro odierno; altri, invece, sono stati rinviati al prossimo incontro previsto per il 4 maggio p.v.

 RIUNIONE AL MIUR DIREZIONE GENERALE DEL BILANCIO SU ARGOMENTI VARI

Nella mattinata di oggi, 26 aprile, si è tenuto al MIUR il programmato incontro presso la Direzione Generale delle risorse umane e del bilancio su numerosi argomenti, una parte dei quali sono stati trattati nell’incontro odierno; altri, invece, sono stati rinviati al prossimo incontro previsto per il 4 maggio p.v..

In particolare, nell’incontro odierno, si è proceduto alla sottoscrizione definitiva dell’“ipotesi di CCNI riguardante l’applicazione dell’art. 18 c. 4 del CCNL 15 marzo 2001 del comparto scuola - Compensi al personale scolastico comandato/utilizzato nell’a.s. 2013/2014 presso gli uffici del MIUR - di cui all’art. 86 del CCNL 29 novembre 2007”.

Per quanto attiene l’assegnazione alle scuole dei fondi del bonus personale docente per gli aa. ss. 2015/2016 e 2016/2017, l’Amministrazione ha comunicato alle organizzazioni sindacali che, per quanto riguarda il bonus 2015/2016 lo stesso era già stato assegnato alle scuole nella misura dell’80%, in attesa degli esiti di un ricorso tuttora pendente, per il quale è stata fissata la data dell’udienza tra qualche giorno.

Era, comunque, accaduto che alcune scuole non avevano fatto in tempo ad inserire i dati relativi al bonus, a seguito dell’assegnazione dello stesso e che, come sempre, nel dicembre del 2016 i fondi avanzati sui POS delle scuole erano stati ritirati dal MIUR per essere assegnati, nel corso del 2017, a seguito di registrazione (preventiva alla riassegnazione), da parte del MEF. Poiché il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha firmato già la riassegnazione delle somme, a seguito di avvenuta registrazione da parte della Corte dei Conti, l’Amministrazione prevede che, a breve, sarà possibile restituire sul cedolino unico delle scuole i fondi del bonus 2015/2016.

Per quanto riguarda il bonus 2016/2017, in attesa della sentenza non si è ancora provveduto alla assegnazione alle scuole dei fondi del bonus relativo a tale anno scolastico.

 

Sono stati rinviati alla prossima riunione del 4/5 i seguenti argomenti:

•    applicazione art. 86 del CCNL 29 novembre 2007 - personale scuola utilizzato o comandato presso l’amministrazione centrale - a.s. 2013/2014;

•    pagamento personale art. 86 CCNL Scuola;

•    nuovo regolamento di contabilità;

•    sperimentazione help desk.

In relazione alla sperimentazione help desk, della quale verranno forniti i dati nel prossimo incontro, l’Amministrazione ha anticipato, confermando quanto detto in una precedente riunione, che ormai la fase sperimentale a livello nazionale, i cui dati dovrebbero essere forniti nella prossima riunione, è terminata. E’ stato avviato già l’utilizzo dell’help desk in tutte le scuole della Toscana che già usufruiscono di tale servizio dal 12 aprile. E’ stato quindi previsto un metodo progressivo di coinvolgimento per instaurare con gli UU.SS.RR. un proficuo rapporto di collaborazione.

Per quanto riguarda la Toscana sono già pervenute un centinaio di richieste di chiarimenti da parte delle scuole, dimostrando così, a parere dell’Amministrazione, l’utilità di tale nuovo strumento a disposizione delle scuole, con il quale le stesse potranno interloquire in via diretta con l’Amministrazione.

L’Amministrazione estenderà progressivamente l’utilizzo a regime dell’help desk, già a partire da giugno, ad altre regioni non ancora individuate, per giungere successivamente, secondo una tempistica non ancora certa, ad estenderla a tutte le altre restanti regioni.

L’Amministrazione ha inoltre anticipato, per quanto attiene il regolamento di contabilità, che è stato completato l’iter di confronto con il MEF e sembra si sia giunti ad un testo condiviso.

L’Amministrazione ritiene di poter pubblicare il nuovo regolamento per il prossimo anno scolastico, rendendolo applicativo già dal 1° gennaio 2018.

Per quanto attiene il MOF 2016/17 e conseguentemente, la disponibilità su cedolino unico delle singole scuole dei fondi relativi, l’Amministrazione ha chiarito che non è ancora pervenuta l’attesa certificazione sul CCNI stipulato. Conseguentemente, non è ancora possibile fornire alle scuole la disponibilità dei fondi MOF 2016/2017 sul cedolino unico, finchè non si avrà il completamento di tale procedura, con l’espressione del parere congiunto di Funzione Pubblica e MEF, come previsto dall’art. 40, del D.Lgs. 165/2001 e le successive modifiche e integrazioni, di cui al D.Lgs. 150/2009.

Per quanto attiene la restituzione su cedolino unico delle singole scuole dei fondi residui MOF 2015/2016, l’Amministrazione ha dichiarato che provvederà a restituirli alle scuole non appena sarà terminato l’iter di verifica, ormai quasi concluso.

 

La delegazione SNALS-Confsal ha, tra l’altro:

-    chiesto di aprire con urgenza il confronto sul CCNI relativo al MOF 2017/2018, in considerazione dei ritardi nella procedura di verifica avvenuti per quelli del 2016/2017. Ciò al fine di dare alle scuole certezza sulle somme che competono, prima dell’avvio dell’anno scolastico e, comunque, in tempo utile per la programmazione prevista dal PTOF;

-    chiesto di verificare i risparmi relativi al 2015/2016 che vanno contrattati;

-    evidenziato che in alcune scuole si sono avuti problemi in sede di contrattazione d’istituto in quanto le stesse, in molti casi, hanno già applicato gli importi aggiornati pubblicati sul sito del MIUR in relazione agli incarichi specifici; il rilievo nasce dal fatto che le somme aggiuntive non sono state ancora assegnate alle scuole, a seguito della mancata verifica definitiva del MOF 2016/2017;

-    chiesto di discutere, nel prossimo incontro, dei dati relativi al bonus di 500euro per la formazione del personale docente e dei problemi che si sono verificati con l’istituzione della carta 2016/2017, quali in particolare, le difficoltà per coloro che avevano già speso, per la formazione, delle somme prima della messa a disposizione della carta. E’ stato, infatti, segnalato che alcuni docenti che avevano effettuato spese nell’anno scolastico in corso, relative alla formazione, prima dell’assegnazione della carta, pur avendole documentate alle scuole, non hanno a tutt’oggi ancora percepito le somme anticipate. Infine, la nostra delegazione ha chiesto (pur essendo consapevole che tali somme vanno erogate da parte della Consap), all’Amministrazione di verificare che i pagamenti siano regolarmente effettuati e di fornire i dati aggiornati alle organizzazioni sindacali.

 

Sarà nostra cura informare sugli esiti del successivo incontro.