Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 08-03-2014 n. 54602 Mess. MAE

08-03-2014 n. 54602 Mess. MAE

Restituzione ai ruoli di provenienza e assegnazione della sede metropolitana del personale docente e non docente di ruolo in servizio all'estero a.s. 2014/2015

Ministero degli Affari Esteri

Protocollo: MAE00546022014-03-08

Data 08.03.2014

 

Oggetto: RESTITUZIONE AI RUOLI DI PROVENIENZA E ASSEGNAZIONE DELLA SEDE METROPOLITANA DEL PERSONALE DOCENTE E NON DOCENTE DI RUOLO IN SERVIZIO ALL'ESTERO - SCADENZA DOMANDE IN ITALIA 14 MARZO PER I DOCENTI, 26 MARZO PERSONALE ATA

 

Come comunicato con messaggio Mae prot. 30742 del 10.02.2014, si sta procedendo, in applicazione della Legge 135/12 (cosidetta “spending review”), alla determinazione del contingente del personale della scuola in servizio all’estero d’intesa con la D.G.I.T. e le altre Amministrazioni interessate.

Nel ringraziare le sedi che hanno già fornito le loro osservazioni, si sarà grati alle restanti Ambasciate in indirizzo se potranno trasmettere quanto prima le proposte di contingente.

Si sarà intanto grati alle Rappresentanze e agli Uffici Consolari in indirizzo se vorranno cortesemente e tempestivamente notificare le disposizioni contenute nel presente messaggio alle dipendenti istituzioni scolastiche e culturali e ai lettori in servizio presso le locali Università richiamando l'attenzione del personale interessato al rispetto dei termini e delle modalità indicate.

 

1. Il personale elencato nell’All. 1 è restituito ai ruoli metropolitani a decorrere dal 1 settembre 2014 o 1 marzo 2015, avendo prestato complessivamente nove o più anni di servizio all’estero o su domanda acquisita agli atti di questo ufficio.

Si comunica, inoltre, che le modalità per l’assegnazione della sede metropolitana del personale che è restituito ai ruoli per completamento del periodo massimo di servizio all’estero o che intende rientrare a domanda sono stabilite all’art. 5 del CCNI del 26.02.2014 in allegato; le procedure e le scadenze per la presentazione delle domande sono regolate dall’art 3 dell’OM del MIUR n. 32 del 28.02.2014 parimenti allegata.

La cessazione dal servizio all'estero del personale scolastico decorre, di norma, dal giorno in cui ha termine l'anno scolastico nell'ultima sede di servizio, secondo i relativi calendari:

-il 31 agosto per i Paesi che seguono il calendario boreale;

-il 28 febbraio per i Paesi che seguono il calendario australe.

I lettori cessano dal servizio alla data del 31 agosto.

 

RESTITUZIONE AI RUOLI METROPOLITANI PER FINE SERVIZIO ALL’ESTERO E ASSEGNAZIONE DI SEDE

Si avvale dell'assegnazione di sede che precede il regolare movimento metropolitano il personale che, collocato fuori ruolo per la destinazione all'estero, abbia perso la titolarità della cattedra. Detto personale, il cui rientro e restituzione ai ruoli di provenienza sono disciplinati dall’art. 5 del C.C.N.I. del 26.02.2014, deve inoltrare la domanda di rientro, ai sensi dell’art. 3 dell’Ordinanza MIUR n. 32 del 28.02.2014, direttamente agli Uffici Scolastici Regionali, territorialmente competenti rispetto alla provincia scelta entro il 14.03.2014 per i docenti e entro il 26.03.2014 per il personale ATA, ai fini di consentire l’assegnazione di sede di titolarità prima delle operazioni di mobilità.

Allegato 1

Allegato 2

RESTITUZIONI AI RUOLI METROPOLITANI A DOMANDA

Il personale docente e ATA, in servizio all'estero, che intenda rientrare nei ruoli metropolitani prima del termine prescritto dal decreto di destinazione ovvero non voglia avvalersi dell'eventuale mantenimento in servizio, deve inviare la domanda a questo Ufficio, per il tramite delle Rappresentanze diplomatiche e gli Uffici consolari, nei termini di seguito indicati:

-          il 14.03.2014 – per i docenti – presentazione della domanda di assegnazione della sede di titolarità, prima delle operazioni di mobilità, direttamente all'Ufficio Scolastico Regionale – Uffici Territorialmente competenti rispetto alla provincia prescelta.

-          il 14.03.2014 – per i docenti e ATA – notifica alle Rappresentanze diplomatiche e consolari della decisione di rientrare in Italia con consegna della copia della domanda inviata all’ufficio scolastico regionale competente (ferma restando per gli ATA la scadenza in Italia al 26.03.2014).

-          il 18.03.2014 – trasmissione della documentazione da parte delle Rappresentanze diplomatiche e consolari a questo Ministero (anticipando via fax ai numeri: 06/36916706, 06/36915264 DGSP – Uff. V ed esclusivamente per i lettori al numero 06/36913589).

Sarà cura delle Rappresentanze diplomatiche e consolari anche la trasmissione delle eventuali domande del personale ATA, comunque tenuto a notificare alla sede la propria decisione entro il 14.03.2014, che perverranno successivamente entro la data del 26.03.2014.

Il personale che ha già presentato domanda di rientro anticipato prima dell’emanazione delle presenti disposizioni, ai fini dell’assegnazione della sede in territorio metropolitano, dovrà attenersi alle istruzioni del presente messaggio.

Allegato 3

 

I testi delle normativa citata, nonché i modelli di domanda che dovranno essere obbligatoriamente utilizzati, sono reperibili sul sito internet: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/prot655_14

 

2. Come per gli anni precedenti, sussiste la possibilità dei mantenimenti in servizio del personale in scadenza fino al raggiungimento di un periodo complessivo non superiore a 9 anni scolastici. Quanto precede si riferisce al personale di cui all'allegato n. 2, fatti salvi il parere favorevole dei competenti uffici scolastici regionali, sulla base della normativa vigente, il rilascio dei permessi di lavoro nelle sedi, ove richiesto, e la possibilità di ricollocamento su altra sede, l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico da parte degli uffici competenti nonché la definizione del contingente relativa all’a.s. 2014/15 e in quelli successivi.

 

Si evidenzia che i citati Allegati 1, 2 e 3 potranno essere soggetti a modifiche e integrazioni a seguito di verifiche ulteriori da parte di questo Ufficio.

 

Allegati 1,2,3