Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > "Scuola, beffa per insegnanti e bidelli: via 150 euro al mese dagli stipendi". Nel servizio del TGLa7 le dichiarazioni del Segr. Gen. Nigi

"Scuola, beffa per insegnanti e bidelli: via 150 euro al mese dagli stipendi". Nel servizio del TGLa7 le dichiarazioni del Segr. Gen. Nigi

Senza contare - come spiega Marco Paolo Nigi Segretario Generale di SNALS-Confsal, terzo sindacato della scuola pubblica - che insegnanti e bidelli hanno recuperato gli scatti relativi al 2010 e al 2011 grazie a dei risparmi trovati dal Ministero dell’Istruzione e lo stesso dovrebbe avvenire con quelli del 2012

“Scuola, beffa per insegnanti e bidelli: via 150 euro al mese dagli stipendi”. Nel servizio del  TGLa7 le dichiarazioni del Segretario Generale Nigi

 

Nell’edizione delle h. 20,00 di ieri 7 gennaio 2014, del TGLa7 è andato in onda il servizio di Sonia Mancini “Scuola, beffa per insegnanti e bidelli: via 150 euro al mese dagli stipendi” incentrato sul blocco retroattivo degli scatti di anzianità per tutto il 2014 e sulla restituzione delle somme già percepite.

Durante il servizio, la giornalista ha ripreso le dichiarazioni del Segretario Generale Marco Paolo Nigi che riportiamo di seguito.

 

Il servizio è interamente visibile sul sito del TG La7 al link:  http://tg.la7.it/economia/video-i787499

 

“Senza contare - come spiega Marco Paolo Nigi Segretario Generale di SNALS-Confsal, terzo sindacato della scuola pubblica - che insegnanti e bidelli hanno recuperato gli scatti relativi al 2010 e al 2011 grazie a dei risparmi trovati dal Ministero dell’Istruzione e lo stesso dovrebbe avvenire con quelli del 2012.

A gennaio quindi potrebbe esserci il seguente paradosso: chi ha ricevuto gli stipendi maggiorati dello scatto del 2013 potrebbe trovarsi la busta paga alleggerita di 150 euro e chi non ha percepito lo scatto del 2012 cominciare a riscuoterlo”.