Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 26-09-2013 - CCNI

26-09-2013 - CCNI

Argomenti trattati: CCNI , assegnazione risorse,
Concernente l'applicazione dell'art 18 comma 4 del CCNI 15/3/2001 del personale del comparto scuola compensi personale scolastico comandato art. 86 CCNL 29/11/2007 per l'a.s. 2012/13.

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO

26/912013

 

 

Concernente l'applicazione dell'art 18 comma 4 del CCNI 15/3/2001 del personale del comparto scuola compensi personale scolastico comandato art 86 CCNL 29/11/2007 per l'a.s. 2012/13.

 

Il giorno 26 settembre 2013, il Ministero dell 'istruzione, dell'università e della ricerca e le OO.SS. rappresentative del comparto Scuola si riuniscono per l'applicazione dell'articolo 18 comma 4 del CCNI 15/3/2001.

 

Premesso che

 

Con CCNI 9 settembre 2004 sottoscritto tra le Parti sono state definiti i destinatari delle somme, il piano di ripartizione delle risorse e la costituzione del fondo a livello centrale e regionale nonché i criteri di erogazione del fondo in questione;

 

Con il CCNL del 13 marzo 2013 recante "Reperimento delle risorse da destinare per le finalità di cui all'art 8 comma 14 del D.L: n. 78/2010" è stato rideterminato l'ammontare per gli anni 2012 e 2013 degli importi destinati al MOF;

 

Considerato pertanto che l'attuazione del predetto CCNL ha comportato una riduzione da € 2.582.285,00 (lordo Stato) a € 1.580.000,00 (lordo Stato) per il fondo destinato al personale comandato di cui trattasi;

 

Dato atto delle risultanze del monitoraggio condotto nel mese di agosto dalla Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio presso gli UU.SS.RR. relativamente il numero di unità di personale scolastico a vario titolo utilizzato presso i medesimi Uffici;

 

Considerato che il personale dirigente scolastico utilizzato presso gli UU.SS.RR. percepisce la retribuzione di posizione, parte fissa e variabile, e di risultato a carico del Fondo Unico Nazionale di cui all'art. 25 del CCNL 15/7/2010 dell'Area V e che il personale docente coordinatore provinciale per l'educazione fisica di cui all'art. 87 del CCNL 29/11/2007 è remunerato a valere sugli appositi fondi;

 

Atteso pertanto che il personale scolastico utilizzato interessato al presente contratto ammonta a 1.224 unità al netto del personale sopra considerato;

 

LE PARTI CONCORDANO QUANTO SEGUE:

 

·         destinatari sono i docenti di cui all'art. 11 comma 5 del DM 249/2010 nonché di cui al DI 210/2013 (complessivi 771 esoneri a livello nazionale), nonché il personale scolastico utilizzato presso l'Amministrazione, fatta eccezione per i dirigenti scolastici, come da prospetto allegato;

·         la somma complessivamente disponibile è ridotta ad euro 1.580.000,00 lordo Stato, ed è ripartita come segue:

o        per euro 1.147.478,00 lordo Stato a favore del personale docente collocato in esonero o semiesonero di cui all'art. 11 comma 5 del DM 249/2010 e di cui al DI 210/2013 . La predetta somma è ripartita tra gli uffici di servizio in proporzione agli esoneri (n. 771) come riportato nell'allegato prospetto che è parte integrante del presente contratto;

o        per euro 432.522,00 lordo Stato a favore del personale scolastico utilizzato presso gli uffici dell ' Amministrazione fatta eccezione per i dirigenti scolastici e per i docenti coordinatori di educazione fisica (1.224 unità), ripartita tra gli uffici di servizio come da allegato prospetto;

·         la contrattazione regionale definisce i criteri e i parametri per l'attribuzione dei compensi ai singoli destinatari;

·         il CCNI 9/9/2004 rimane in vigore per le parti compatibili con il presente.

 

 

Roma, 26 settembre 2013

Per l'Amministrazione

 

Per le Organizzazioni Sindacali

 

 

FLC-CGIL (firmato)

 

CISL-Scuola (firmato)

 

UIL-Scuola (firmato)

 

SNALS-CONFSAL (firmato)

 

GILDA UNAMS (firmato)

 

 

 

 

 

EUR

EUR

N.

N.

 

TOTALE

TUTOR

UTILIZZATI

TUTOR

UTILIZZATI

 

 

b)

c)

 

 

ABRUZZO

56.680

37.952

18.728

25,5

53

BASILICATA

17.320

14.139

3.181

9,5

9

CALABRIA

61.498

42.416

19.082

28,5

54

CAMPANIA

94.487

87.066

7.421

58,5

21

EMILIA

135.996

83.345

52.651

56

149

FRIULI

49.109

34.974

14.135

23,5

40

LAZIO

135.110

107.901

27.209

72,5

77

LAZIO INVALSI

 

 

 

 

 

LIGURIA

31.587

23.813

7.774

16

22

LOMBARDIA

242.672

194.968

47.704

131

135

MARCHE

88.769

64.740

24.029

43,5

68

MOLISE

19.237

17.116

2.121

11,5

6

PIEMONTE

65.851

44.650

21.201

30

60

PUGLIA

111.619

97.484

14.135

65,5

40

SARDEGNA

56.717

38.695

18.022

26

51

SICILIA

129.178

109.390

19.788

73,5

56

TOSCANA

95.555

52.090

43.465

35

123

TOSCANA INDIRE

 

 

 

 

 

UMBRIA

34.135

25.301

8.834

17

25

VENETO

127.270

71.438

55.832

48

158

AMM. CENTRALE

27.213

 

27.213

 

77

TOTALI

1.580.000

1.147.478

432.522

771

1224