Inserisci parola chiave:                      Ricerca Avanzata

  • Home > 17-09-2013 - N. 6348 - Nota MIUR

17-09-2013 - N. 6348 - Nota MIUR

Argomenti trattati: Programma annuale, assegnazione risorse,
"Istruzioni per l'aggiornamento del Programma Annuale per l'e.f. 2013 periodo settembre-dicembre"

Nota 6348 del 17 settembre 2013

All'istituzione scolastica

“Istruzioni per l’aggiornamento del Programma Annuale per l’e.f. 2013

periodo settembre-dicembre

 

Richiamata la nota n. 8110 del 17 dicembre 2012, recante istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale per l’e.f. 2013, si informa che è assegnata l’ulteriore risorsa finanziaria di euro XXXX per il periodo settembre-dicembre 2013, ad integrazione di quella assegnata con la citata nota.

Detta risorsa finanziaria deve essere iscritta in entrata (mod. A) in conto competenza all'aggregato "02 Finanziamento dallo Stato", voce "01 Dotazione Ordinaria" (cfr. art. 1 comma 2 D.I. n. 44/2001).

 

QUOTA BASE

Fermo restando l’ammontare della risorsa pari, come detto, ad euro XXXX, si informa che la stessa è stata determinata, in applicazione del DM21/07, sulla base dei parametri dimensionali e di struttura ivi previsti, e comprende:

• (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro XXXX quale quota fissa per istituto (tabella 2 Quadro A);

• (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro XXXX quale quota per sede aggiuntiva (tabella 2 Quadro A);

• (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro XXXX quale quota per alunno (tabella 2 Quadro A);

• (ad esclusione delle scuole della Sicilia) euro XXXX quale quota per il compenso ai revisori dei conti;

• euro XXXX quale quota per alunno diversamente abile (tabella 2 Quadro A).

 

CONTRATTI DI PULIZIA ED ALTRE ATTIVITÀ AUSILIARIE. CONTRATTI DI CO.CO.CO. PER LE ATTIVITÀ TECNICHE E DI SEGRETERIA

Ai sensi dell’art. 31 comma 4 del D.I. n. 44/2001, la risorsa finanziaria ammontante ad euro XXXX di cui sopra comprende anche:

  • (solo per le scuole con organico accantonato di collaboratori scolastici) euro XXXX quale quota per l’acquisto di servizi non assicurabili col solo personale interno, causa parziale accantonamento dell’organico di diritto dei collaboratori scolastici per il periodo settembre-ottobre 2013. Sarà cura di questa Direzione provvedere successivamente all’assegnazione per il periodo novembre-dicembre.

Si rammenta che è in via di conclusione una gara europea finalizzata a definire una convenzione-quadro per l’acquisto dei servizi di pulizia ed altri servizi ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative, curata dalla CONSIP. La conclusione della gara è prevista entro il 2013.

Le istituzioni scolastiche il cui organico di diritto dei collaboratori scolastici presenta posti accantonati, assegnatarie della somma di cui sopra, dovranno procedere all’acquisto dei servizi di pulizia ed altri servizi ausiliari come segue:

  • da settembre sino alla disponibilità della convenzione CONSIP, utilizzando la risorsa finanziaria come sopra assegnata dividendola in due mensilità, per i mesi di settembre ed ottobre, avvalendosi dell’impresa titolare dei servizi nell’a.s. 2012/2013. In particolare, nelle more della disponibilità della citata convenzione-quadro le istituzioni scolastiche interessate provvederanno ad acquistare i servizi, nel limite della risorsa finanziaria sopra specificata, ai sensi dell’articolo 1 comma 1 della Direttiva Ministeriale n. 55/2011, registrata dalla Corte dei Conti in data 8 settembre 2011 reg. 11 foglio 307, mediante affidamento dei servizi alla impresa già titolare del relativo contratto nel decorso anno scolastico 2012/2013 ovvero, per le scuole di nuova istituzione, rivolgendosi all’impresa titolare dei contratti di cui trattasi nel territorio di riferimento;
  • dalla disponibilità della convenzione CONSIP in poi, sulla base delle istruzioni che saranno diffuse con apposita nota con la quale si ridefinirà anche la risorsa finanziaria destinabile all’acquisto dei servizi.

Sarà cura di questa Direzione trasmettere a breve una nota che illustrerà il processo da seguire per aderire alla convenzione-quadro nonché le caratteristiche dei servizi di pulizia ed altri ausiliari acquistabili nell’ambito della stessa.

La risorsa finanziaria assegnata per l’anno 2013 comprende altresì:

  • (solo per le scuole dove prestano servizio soggetti con contratti di co.co.co ai sensi del D.M. n. 66/2001) euro 0,00 quale quota per la remunerazione dei soggetti con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, in servizio a seguito dell’applicazione del Decreto Interministeriale 66/2001, per il periodo settembre-dicembre 2013. Con la nota recante istruzioni per la predisposizione del Programma Annuale 2014 si assegneranno anche le risorse per il periodo gennaio-agosto 2014.

ASSEGNAZIONE PER LE SUPPLENZE BREVI E SALTUARIE

La somma di euro XXXX, ulteriore rispetto le risorse di cui ai precedenti paragrafi, costituisce l’assegnazione base per le supplenze brevi e saltuarie al netto degli oneri riflessi a carico dell'Amministrazione e dell'IRAP (lordo dipendente) per il periodo settembre-dicembre 2013. Detta assegnazione è stata determinata sulla base di quanto disposto dal DM 21/07.

La predetta somma sarà integrata con cadenza di norma mensile sulla base dei contratti di lavoro sottoscritti coi supplenti brevi e correttamente comunicati a questa Direzione a mezzo delle apposite funzioni del sistema SIDI. Al riguardo si rimanda alla Guida operativa SIDI per le funzioni di trasmissione dei contratti e si ribadisce di:

  • validare i contratti inseriti a sistema avvalendosi dell’apposita funzione. I contratti non validati non sono visibili a questa Direzione e non saranno quindi presi in considerazione al fine dell’integrazione mensile dei fondi in questione (cfr. pag. 24 della Guida operativa SIDI per le funzioni di trasmissione dei contratti);
  • specificare la qualifica contrattuale corretta, in particolare avendo cura di indicare quella corrispondente al grado di istruzione effettivo. Questa Direzione provvede all’integrazione mensile citata sulla base dei dati trasmessi; qualora detti dati siano errati, l’integrazione stessa sarà conseguentemente diversa da quella occorrente;
  • sottoscrivere col diretto interessato e quindi caricare a sistema anche i contratti di lavoro coi quali si “proroga” il rapporto col supplente breve a seguito del prolungarsi dell’assenza che giustifica il rapporto stesso. Qualora ciò non avvenga, questa Direzione naturalmente non verrà messa in condizione di poter assegnare le risorse occorrenti.

In applicazione dell'art. 7, comma 38, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, (“spending review”), convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, che ha esteso il cd. Cedolino Unico anche alle citate supplenze, detta somma di XXXX non deve essere prevista in bilancio, né, ovviamente, accertata. La stessa dovrà essere invece gestita secondo le regole del cd. Cedolino Unico.

Si conferma che l’assegnazione per le assegnazioni per le supplenze brevi e saltuarie comprendono la somma occorrente per la corresponsione del compenso sostitutivo per le ferie non fruite spettante sulla base della normativa vigente (cfr. art. 1 commi 54 e ss. legge 228/2012).

Con nota prot. 72696 del 4 settembre 2013, trasmessa alle Ragionerie territoriali dello Stato con lettera prot.73425 MEF/RGS – IGF del 6 settembre 2013, il MEF - Ragioneria Generale dello Stato ha fornito proprie indicazioni in merito alla “Corresponsione di trattamenti economici sostitutivi delle ferie non fruite dal personale docente, educativo ed ATA (c.d. monetizzazione delle ferie non fruite) nell’a.s. 2012/13” .

SCUOLE DIMENSIONATE

In merito alle risorse di bilancio che al 31 agosto risultavano ancora disponibili sui POS delle scuole oggetto di dimensionamento, si fa presente che a breve sarà disposta una specifica rilevazione mirata a riscontrare direttamente a cura delle scuole interessate (dimensionate su più scuole) la corretta suddivisione delle risorse, da riposizionare poi sulle nuove scuole dimensionate .

Si avvisa che i termini che saranno indicati nella rilevazione predetta sono perentori.

ASSEGNAZIONE PER GLI ISTITUTI CONTRATTUALI

Si rinvia a successiva comunicazione a seguire della necessaria intesa con le OO.SS., non ancora intervenuta in data odierna.

Nelle more dell’assegnazione codesta Istituzione potrà provvedere unicamente alla contrattazione delle risorse eventualmente rimaste disponibili provenienti dagli anni scolastici decorsi, secondo la destinazione definita dalla medesima contrattazione.

EVENTUALI INTEGRAZIONI E MODIFICHE ALLA RISORSA FINANZIARIA PER IL PA13, SET-DIC

Con comunicazioni successive, questa Direzione generale potrà disporre eventuali integrazioni alla risorsa finanziaria di cui sopra, per il periodo settembre-dicembre 2013. In particolare, potranno essere disposte integrazioni, da accertare nel bilancio secondo le istruzioni che verranno di volta in volta impartite, per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa ai sensi dell’articolo 1 della legge n. 440/1997 sulla base del decreto ministeriale di cui all’articolo 1, comma 601, della legge 296/2006 per l’e.f. 2013.

Ulteriori risorse finanziarie potranno essere assegnate anche a cura di Direzioni Generali diverse dalla scrivente, per altre esigenze (es. PON, ecc…).

Inoltre, questa Direzione generale comunicherà eventuali ulteriori somme, integrative della dotazione finanziaria di euro 5.608,52 come sopra assegnata per le supplenze brevi e saltuarie che non dovranno essere previste in bilancio né, ovviamente, accertate . Le stesse dovranno essere gestite secondo le regole già illustrate, in particolare nel paragrafo “Supplenze brevi e saltuarie – gestione tramite cedolino unico” della nota recante “Istruzioni per la predisposizione del programma annuale per l’e.f. 2013”

Circa la dotazione finanziaria per i compensi ed indennità per il MOF si provvederà come da precedente paragrafo.

 

IL DIRETTORE GENERALE

(f.to Marco Ugo Filisetti)

 

N.B. Si avverte che, relativamente alla quota assegnata alla scuola capofila per i compensi dei revisori dei conti, eventuali discordanze derivanti dalle modifiche in corso per la nuova determinazione degli ambiti a cura degli USR saranno sanate in fase di erogazione delle risorse .